“Immersive Van Gogh”: percorso nell’opera dell’artista

A New York fino a ottobre il pittore è in esposizione anche allo Skylight di Vesey

0
248
Arte e tecnologia: Van Gogh regala un'esperienza

Comprendere un artista è un’esperienza illuminante e New York propone un doppio appuntamento con l’autore dei “Girasoli”. “Immersive Van Gogh” e la mostra allo Skylight di Vesey ripropongono le opere dell’artista col 3D, luci e suoni.


Segnalibro di Van Gogh: uno dei primi lavori dell’artista


Com’è l’allestimento di “Immersive Van Gogh”?

La mostra è visitabile fino a settembre al Pier 36, tra Manhattan e Williamsburgh bridge. Si tratta di un vero e proprio spettacolo multimediale in cui il pubblico può vedere i lavori dell’artista. Toronto, Chicago, San Francisco e Los Angeles hanno già ospitato l’esposizione che inizia con una riproduzione tridimensionale di “Notte stellata”. Un progetto che ha coinvolto l’artista contemporaneo Massimiliano Siccardi e lo stilista David Korins. Il talento del mondo della moda ha prestato la sua creatività per realizzare un’installazione con pennelli immersi nella vernice che pendono dal soffitto. Ha contribuito anche alla realizzazione di un ritratto di Van Gogh. Invece. il creativo si è occupato dei filmati che raccontano il talento olandese. La sua mano si era già vista nel mapping della Basilica di Giotto e al Teatro Petruzzelli di Bari. Il percorso è poi strutturato in stanze in cui si proiettano video di opere e della vita di Vincent. Le superfici riflettenti rendono l’atmosfera suggestiva.

L’artista in formato virtuale

Fino a ottobre allo Skylight a Manhattan prosegue la mostra che destruttura i lavori dell’artista olandesi e li ricrea in formato virtuale. Interessante la riproduzione in 3D a grandezza naturale di “Stanza di Arles” che dialoga con le riproduzioni delle tele di Van Gogh. I partecipanti possono anche colorare alcuni disegni ispirati al pittore e poi caricarli per presentarli su una parete virtuale. Una forma partecipativa di allestimento in cui anche il pubblico esprime le proprie impressioni su quanto vede. Inoltre, il percorso dà una visione di profondità e interattività al lavoro dell’artista.