Il vaccino Draghi è differente: beato chi ci crede

0
1018
Sostiene Draghi

Le fandonie raccontate sulla questione vaccino sono ormai memorabili. Per gli amanti delle collezioni si potrebbe fare una raccolta, potremmo partire da quelle sparate da Draghi durante il discorso. Ma il vaccino Draghi è di u altra categoria.

Il vaccino Draghi: ci innietteranno copia del suo discorso?

Mi fido di Draghi quanto di un demone con un corpo libero a disposizione durante un rito satanico: ho reso l’idea. “Gli scienziati in soli 12 mesi hanno fatto un miracolo: non era mai accaduto che si riuscisse a produrre un nuovo vaccino in meno di un anno“. Ma di cosa stai parlando SuperM? Anche gli israeliani sono costretti a cambiarlo perché non funziona su tutti. I russi ne hanno uno e lo vendono agli altri, però la loro campagna di vaccinazione non è partita. La stessa Europa che lei tanto ama, in questi giorni ha bocciato il comportamento sovietico. E non ha caso scrivo sovietico. Biden ha dichiarato che quella statunitense partirà a luglio, con 600 milioni di dosi, cioè tra 6 mesi: però guarda caso vanno a fare i vaccini nelle zone depresse degli USA. A casa dei poveri veri e dei vecchi. Ma chi volete prendere in giro? Non c’è nessun vaccino veramente sicuro per, e per dirla alla stradaiola: si va a culo.


Mario Draghi – le parole più usate dal nuovo premier


Nulla è più attendibile di una menzogna ben confezionata

La nostra prima sfida è, ottenutene le quantità sufficienti, distribuirlo rapidamente ed efficientemente. Abbiamo bisogno di mobilitare tutte le energie su cui possiamo contare. Ricorrendo alla protezione civile, alle forze armate, ai tanti volontari. Non dobbiamo limitare le vaccinazioni all’interno di luoghi specifici, spesso ancora non pronti. Abbiamo il dovere di renderle possibili in tutte le strutture disponibili, pubbliche e private. Facendo tesoro dell’esperienza fatta con i tamponi che, dopo un ritardo iniziale, sono stati permessi anche al di fuori della ristretta cerchia di ospedali autorizzati. E soprattutto imparando da Paesi che si sono mossi più rapidamente di noi disponendo subito di quantità di vaccini adeguate“. Vorrei ricordare al Premier, che nel primo lockdown gli altri paesi si basavano sul modello italiano: per acclamazione.

Il vaccino Draghi sarà inefficiente ci metto la faccia

La velocità è essenziale per ridurre le possibilità che sorgano altre varianti del virus. Sulla base dell’esperienza dei mesi scorsi dobbiamo aprire un confronto a tutto campo sulla riforma della nostra sanità. Il punto centrale è rafforzare e ridisegnare la sanità territoriale, realizzando una forte rete di servizi di base: case della comunità, ospedali di comunità, consultori, centri di salute mentale, centri di prossimità contro la povertà sanitaria. È questa la strada per rendere realmente esigibili i Livelli essenziali di assistenza e affidare agli ospedali le esigenze sanitarie acute, post acute e riabilitative. La casa come principale luogo di cura è oggi possibile con la telemedicina, con l’assistenza domiciliare integrata“. Le variante del virus sono già insorte. Ma perché non parliamo chiaro una volta per tutte? In mano avete un pugno di mosche, e per risolvere i vostri problemi economici e strutturali avere cavalcato l’onda Covid. Ripeto ancora una volta per focalizzare il concetto: più la guardo negli occhi più non mi fido, le persone si osservano quando sono distratte non quando sono in allerta, e lei ha espressioni che conosciamo entrambi. Cari Grillo, Salvini, Zingaretti e altri avete toppato. Mi fido di Draghi quanto di un demone con un corpo libero a disposizione durante un rito satanico: ho reso l’idea.