Il re leone (The Lion King) è un film del 1994 diretto da Roger Allers e Rob Minkoff. È un film d’animazione musicale drammatico prodotto dalla Walt Disney Feature Animation e distribuito dalla Walt Disney Pictures. È il 32º Classico Disney. La storia ha luogo in un regno di leoni in Africa, e fu influenzata dall’opera teatrale di William ShakespeareAmleto.

 Tutti conosciamo la trama, ma rileggerla non fa mai male: Il film racconta la storia di Simba, un giovane leone che dovrà prendere il posto di suo padre Mufasa come re. Tuttavia, dopo che Scar, lo zio di Simba, uccide Mufasa, il principe deve impedire allo zio di conquistare le Terre del Branco e vendicare suo padre. 

Anni dopo Simba è diventato un leone adulto e forte, molto somigliante al padre, ed un giorno si ritrova a salvare Timon e Pumbaa da una leonessa affamata, che si rivela essere Nala. I due, stupiti di ritrovarsi dopo tanto tempo, si innamorano subito dopo. Nala chiede a Simba di tornare a casa e prendersi il suo posto come legittimo sovrano, ma il giovane leone si rifiuta perché ha troppo timore di venire nuovamente a contatto con il suo passato. A convincere Simba penserà il babbuino Rafiki, vecchio e saggio amico di Mufasa, che gli mostra lo spirito di suo padre. Il leone, incoraggiato dai consigli dell’amato genitore (che gli dice di ricordarsi chi veramente è), parte alla volta del regno, accompagnato dai due amici e da Nala.

Giunto alle Terre del Branco, diventate ormai un deserto desolato a causa del pessimo governo di Scar, Simba affronta lo zio e, dopo averlo visto colpire la madre Sarabi, gli intima di andarsene. Scar tuttavia riesce a mettere alle strette Simba, costringendolo a rivelare le sue colpe per la morte di Mufasa, e solo dopo aver bloccato il nipote in bilico sulla rupe gli rivela di essere lui il vero assassino di suo padre. Simba, infuriato, riesce a sollevarsi e ad obbligare lo zio a rivelare tutta la verità. Scar implora pietà al giovane nipote e prova a dare la colpa di tutto alle iene, dicendo che lui è stato solo un complice. Simba intima a Scar di andarsene, ma quest’ultimo, dopo aver finto di accettare, lo attacca a tradimento. Simba riesce ad avere la meglio sullo zio, gettandolo dalla rupe. Scar sopravvive alla caduta, ma viene attaccato e ucciso dalle iene, che lo hanno sentito, poco prima, mentire nel tentativo di addossare la colpa su di loro.

Simba, trionfante e riconosciuto come legittimo sovrano dal resto degli animali, comincia il suo governo alla Rupe. Qualche tempo dopo, con Timon e Pumbaa al loro fianco, Simba e Nala presentano il proprio cucciolo agli animali, e il Cerchio della Vita continua il suo corso.

Ora che il cartone è diventato ormai ”vintage”, uscirà nel 2019 l’attesissimo film. Tutti emozionati per la grande notizia, eppure i più grandi fan hanno paura di rimanere delusi. E come dargli torto? Si sa, con questi film ormai storici, fare un remake è sempre un azzardo.

Fortunatamente il trailer promette molto bene, in quanto scene, personaggi, discorsi e grafica sembrerebbero veramente uguali al cartone.

Chi è pronto a piangere di nuovo e questa volta in 3D?

Ad Agosto sul grande schermo!

Ecco il Link del trailer: https://www.youtube.com/watch?v=zsvRY6ovqDM

Condividi e seguici nei social
error

8 COMMENTS

  1. Il fatto che il cartone Disney sia già considerato vintage mi fa sentire vecchissima! In ogni caso mi incuriosisce parecchio! Spero che non deluda le mie aspettative!

  2. Ho visto il cartone della disney quando e` uscito al cinema anni e anni fa e ho cantato per giorni Hakuna Matata…mi piacera` anche questo!

  3. un film che voglio assolutamente vedere, ti ringrazio perchè non ne avevo ancora sentito parlare….. forse mi è sfuggito 😀

  4. Uno dei cartoni che mi ha fatto emozionare di più, visto, rivisto e stravisto! Onestamente il numero 2 non mi suscita lo stesso interesse, non voglio alimentare il pregiudizio sul film, aspetterò di vederlo 🙂

  5. Io ho un brutto, pessimo rapporto con la storia de Il Re Leone… L’ho visto una volta, appena uscito al cinema. Ricordo che ero molto piccola… Ebbene, qualcosa mi ha scioccato…. E non l’ho più voluto rivedere…. ancora adesso che di anni ne ho 30.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here