IL “TITANIC” RIVIVE IN UNA MOSTRA A TORINO

0
553

In prima assoluta in Italia, la città di Torino ospita alla “Promotrice delle Belle Arti, in Viale Diego Balsamo Crivelli 11, nella cornice del Parco del Valentino, la mostra itinerante americana, “Titanic. Artifact Exhibition”, dedicata all’imponente transatlantico che affondò il 15 aprile 1912, al suo primo viaggio a causa di uno scontro con un iceberg.
La mostra ha prolungato la sua apertura fino al 21 luglio prossimo, la grande affluenza di pubblico, infatti, oltre 30 mila visitatori si sono emozionati ammirando i pezzi autentici del “Titanic”, oggetti originali rinvenuti durante le innumerevoli immersioni fatte sul relitto che portarono alla luce oltre 4000 pezzi dal
fondo dell’Oceano.
In esposizione oggetti appartenuti ai passeggeri e al personale di bordo.
Piatti, bicchieri, frammenti del celebre lampadario dorato dell’esclusivo ristorante, essenze di profumi ancora sigillati, spartiti delle musiche, rinvenuti intatti all’interno dei bauli chiusi.
Si potrà vedere la ricostruzione del ponte principale e di una cabina di 1° e di 3° classe.
Non mancherà nemmeno, la suggestione nel sentire il rombo delle caldaie della nave, sarà inoltre possibile,
tramite un blocco di ghiaccio, “sentire” la fredda temperatura di quel fatidico 15 aprile.
Emozionanti i racconti di 37 italiani a bordo e di alcuni superstiti.
Le audio-guide racconteranno la collisione ed il momento dell’affondamento della nave considerata “l’inaffondabile”.
Al termine del percorso, verranno ricordati, con un elenco, tutti i 2228 passeggeri, di cui oltre 1500 non
fecero ritorno da quel suggestivo e romantico viaggio che si trasformò nella più terribile tragedia della storia marina.

Commenti