Il terremoto in Umbria di tre anni fa

0
256
Il terremoto in Umbria di tre anni fa

Il terremoto in Umbria di tre anni fa, pur non causando vittime, provocò crolli, danni e migliaia di sfollati.
Il 30 ottobre 2016, la scossa di magnitudo 6.5 fu la più forte registrata dal 1980. La zona interessata colpì la zona già devastata da quelle 24 agosto e del 26 ottobre dello stesso anno. L’epicentro fu registrato a Norcia, a 9 km di profondità.

Il terremoto in Umbria di tre anni fa: la situazione oggi

Il terremoto in Umbria di tre anni fa

Tre anni dopo restano ancora le macerie. Se si viaggia tra i luoghi del terremoto, saltano subito all’occhio soprattutto loro. Un ostacolo alla rimozione potrebbe essere la scelta dei proprietari che “chiedono di essere presenti per il recupero di effetti personali”, prima dello spostamento delle macerie.

Il terremoto in Umbria di tre anni fa: la ricostruzione che non c’è

Il terremoto in Umbria di tre anni fa

Osservando la situazione nel concreto c’è da preoccuparsi. La ricostruzione è lentissima e , nei pochi casi in cui avviene, è caratterizzata da centinaia di problemi. A Castelluccio di Norcia, in provincia di Perugia, le SAE (Soluzioni Abitative di Emergenza) appena consegnate non erano utilizzabili a causa della mancanza di allacci.
Le strade seguite in questi tre anni sono state di diverso tipo, dagli alberghi lungo la costa al CAS (Contributo di Autonoma Sistemazione), ovvero un assegno che lo Stato eroga a chi ha trovato un affitto in modo per aiutare le persone a sostenere le spese. Chiaramente queste cifre pesano in maniera notevole e determinante sul bilancio nazionale.
Infine, c’è chi è ancora costretto, dopo 3 anni, a vivere nei container, più di 500 persone per l’esattezza ancora dopo 3 anni.

Il terremoto in Umbria di tre anni fa: oggi il ricordo in piazza San Benedetto

In occasione dell’anniversario del terremoto che ha colpito il Centro Italia il 30 ottobre 2016, oggi il ministro ai Beni culturali, Dario Franceschini, si recherà in visita presso i cantieri della Basilica di San Benedetto e della concattedrale di Santa Maria Argentea, interessate dai lavoro di rimozione delle macerie.
Come ogni anno, alle 07:40, la comunità si ritrova in piazza San Benedetto per un momento di riflessione e preghiera.

Il terremoto in Umbria di tre anni fa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here