Il sindaco di Liverpool definisce Salvini un estremista di destra; il leader della Lega non andrà più in città

0
1092

Il sindaco della città dei Beatles non ha nascosto la sua antipatia per Matteo Salvini. Il leader del Carroccio si offende e decide di saltare la visita della città

«L’unico pubblico che Salvini troverà qui è uno che non sarà timido nel dirgli cosa pensano di fascisti come lui». Le parole di Steve Rotheram, primo cittadino di Liverpool, non sono affatto velate ma chiare e precise. Il sindaco di Liverpool ha dichiarato che la divisione e l’odio di Matteo Salvini non sono apprezzati dalla città e mai saranno accolti. Il leader della lega sarà a Londra il prossimo 3 Marzo per un incontro organizzato da “lega nel mondo”, il gruppo politico che supporta le attività della lega a livello internazionale. Secondo alcuni voci il tour di Salvini avrebbe dovuto fare tappa anche a Liverpool ma dopo le parole del signor Rotheram, Salvini indietreggia a dice che la tappa di Liverpool non è mai stata programmata: «la mia presenza a Liverpool non è mai stata programmata e quello che è previsto non è un raduno ma una cena tra i sostenitori della lega».

Il leader del Carroccio risponde al sindaco di Liverpool e lo invita a Milano: «in questo modo gli mosterò che Milano non è stata invasa dai fascisti. Mi dispiace che qualcuno abbia emesso un giudizio senza ancora conoscere i fatti». L’opinione pubblica non manca di far ricordare a Salvini il caso Gregoretti e il politico ribatte urlando a tutto il mondo che l’azione sui richiedenti asilo a bordo della nave derivò esclusivamente dai suoi doveri istituzionali: «ho fatto il mio dovere. Penso sia strano che mi stiano mandando in giudizio. Non ne sono contento perchè passerò le mie giornate a leggere migliaia di documenti legali quando avrò cose migliori da fare, come vincere le elezioni».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here