Il sake: la bevanda nazionale del Giappone

0
618

Come strumento di vita sociale, il sake è estremamente importante e significativo nella cultura giapponese. Considerato molto più di una semplice bevanda per accompagnare un buon pasto o una bevanda per divertirsi. Il sake è una delle componenti più importanti della cultura giapponese, così come uno scopo che definisce la loro vita sociale. Bevanda nazionale giapponese, è una bevanda ottenuta dalla fermentazione di riso e polvere di grano.

Cosa rende speciale il Sake?

Anche se il Sake è indicato come vino di riso, è in realtà sinonimo di birra per il metodo con cui viene prodotto. Il riso viene macinato finché non rimane solo l’amido. L’amido rimanente fermenta in zucchero, e lo zucchero fermenta in alcol. Questa bevanda ha un contenuto alcolico che varia tra il 14 e il 16%. Questo tasso può raggiungere il 20% nel “genshu”, un tipo di sake ad alto contenuto alcolico.

Le cerimonie

Il sake è diventato il valore culturale di cui i giapponesi sono più orgogliosi oggi. Le cerimonie del sake servono come base per stabilire l’intimità e rafforzare i legami di amicizia nella società giapponese. San-san Kudo è la più nota di queste cerimonie. Tutti i partecipanti alla cerimonia bevono tre sorsi da tre tazze di varie dimensioni: grande, media e piccola. Tre sorsi sono importanti perché si pensa che il numero tre porti fortuna.

Bere sake è un’abilità

In quanto bevanda fermentata, non è adatto all’invecchiamento. Dovrebbe essere consumato appena aperto. Può essere consumato sia caldo che freddo. Si consuma a piccoli sorsi e in bicchieri. Tokkuri si riferisce alla bottiglia di porcellana dal collo sottile in cui il sake è conservato, e Sakazuki si riferisce ai calici. Per la tradizione è fondamentale che si riempia prima il bicchiere dell’altra persona, non il proprio. Quando hai finito, la persona di fronte a te riempirà anche il tuo bicchiere. Questa cerimonia è il fondamento del bere il sake.


IL Club del Sake apre le sue porte per il Natale


I luoghi che uniscono le persone

Il distretto di Nada a Kobe è uno dei più noti e rispettati distretti di produzione di sake del Giappone. Ci sono molte fabbriche e si può assaggiare questa bevanda in edifici in stile tradizionale che sono aperti al pubblico. Si può anche comprare nei negozi. Anche il distretto di Fushimi a Kyoto è una destinazione nota per la sua produzione. Nell’atmosfera del periodo Edo di Fushimi, si possono visitare distillerie e musei.
Molte fabbriche si trovano anche nella regione di Aizu, nella prefettura di Fukushima. Aizu, che è una delle migliori regioni produttrici in Giappone. Offre ai visitatori anche la storia, materiali di produzione moderni e tradizionali, e la degustazione.