Il rover Zhurong invia le prime istantanee di Marte

0
273
Il rover Zhurong

Approdato su Marte la scorsa domenica, il rover Zhurong è già al lavoro.

Cosa combina il rover Zhurong?

Il rover Zhurong scatta le prime foto del Pianeta Rosso. La National Space Administration (CNSA) cinese pubblica le immagini sul suo sito web e un paio di brevi video. Nelle immagini si vede il paesaggio che si apre di fronte al robot in tutte le direzioni. L’Utopia Planitia è un enorme deserto di rocce e polveri marziane. C’è anche un’immagine retrostante che mostra i pannelli solari di Zhurong. I video brevi invece mostrano il momento in cui la capsula che trasporta il rover si sgancia dall’orbiter Tianwen-1, il satellite che trasportava il rover dalla Terra. Le immagini di superficie ci dicono che non solo l’atterraggio, ma anche le successive implementazioni sono andate a buon fine. Il rover è operativo, pronto ad eseguire il lavoro per cui l’hanno mandato sul Pianeta Rosso.

Il rover Zhurong come Spirit e Opportunity

Il rover Zhurong somiglia molto a Spirit e Opportunity, i due robot della NASA. Pesa circa 240 kg e ha un albero alto con le telecamere. L‘agenzia spaziale cinese lo ha dotato di cinque strumenti aggiuntivi utili a studiare la mineralogia delle rocce locali e la natura generale dell’ambiente, comprese le condizioni metereologiche. Come i rover americani Curiosity e Perseverance, anche Zhurong ha uno strumento laser che analizza le rocce e ne valutare la struttura chimica. Ha inoltre un radar per cercare ghiaccio d’acqua sotto la superficie di Utopia Planitia.

Utopia Planitia

Utopia Planitia è il luogo in cui la missione Viking-2 della NASA approdò nel 1976. Si tratta di un bacino colossale, con un diametro che supera i 3.000 km. Ci sono elementi che indicano la presenza di un oceano ormai scomparso. Il telerilevamento dei satelliti, però, indica la presenza di riserve significative di ghiaccio nel sottosuolo. Nei prossimi 90 giorni, Zhurong dovrà dare riscontro ai dati raccolti dall’agenzia spaziale.