Il referendum del 1994: la Norvegia non aderisce all’UE

0
1202
Il referendum del 1994: la Norvegia
Il referendum del 1994: la Norvegia

Il referendum del 28 novembre 1994 in Norvegia, contro il 52,2% dei votanti contrari, ebbe come risultato la non-adesione del Paese all’Unione Europea. Questo fu il secondo referendum sull’eventuale ingresso del paese scandinavo nell’Unione Europea. Il primo si tenne infatti nel 1972 e, con una percentuale maggiore, il risultato fu lo stesso.
Nonostante la decisione di non aderire alla UE, nelle zone delle grandi città, prima tra tutte quella di Oslo, la maggioranza dei cittadini risulta essere favorevole all’ingresso della nazione all’Unione Europea.
Anche per questo la Norvegia, sempre nello stesso anno, ha aderito all’Associazione europea di libero scambio, allo spazio economico europeo e fa parte dell’area Schengen.

Il referendum del 1994:perché la Norvegia non fa parte dell’Unione Europea?

Il referendum del 1994: la Norvegia

Il popolo norvegese ha detto no, due volte, nel corso di referendum, davanti alla decisione di diventare membro dell’Unione Europea. L’adesione rappresentava in qualche modo una minaccia per la sovranità della Norvegia, le industrie della pesca e dell’agricoltura ne avrebbero sofferto. Insomma, l’adesione si sarebbe tradotta in una maggiore centralizzazione e in un indebolimento dello Stato sociale.

In ogni caso sul piano economico, la Norvegia fa già parte del mercato interno europeo. Anche se non è membro, è comunque fortemente integrata nell’Unione Europea. Grazie all’Accordo sullo Spazio Economico Europeo, infatti, dal 1994, la Norvegia partecipa a pieno titolo al mercato interno.
Inoltre, la partecipazione è estesa vari programmi dell’Unione Europea, come il programma di ricerca e il programma Erasmus.

La Norvegia e il primo posto per la qualità della vita

La Norvegia, la quale non raggiunge i cinque milioni di abitanti, non fa parte dell’Unione Europea e conserva la sua moneta, la corona. Importante è l’ottenimento del primo posto nelle graduatorie sui diritti e sulla qualità della vita.
Tutti i cittadini partecipano degli aiuti al mondo povero, per i quali la Norvegia è di gran lunga al primo posto. Lo è anche per le missioni delle Nazioni Unite.

Commenti