Il punto sulle euro-avversarie delle italiane

0
156

A poco più di un mese dalla ripartenza delle coppe europee, andiamo ad analizzare il momento che attraversano le prossime avversarie delle italiane. Sono sei, lo ricordiamo, le nostre rappresentanti ancora in corsa in Champions ed Europa League.

Porto (avversario Juventus in Champions League)

Gli uomini di Sergio Conçeiçao hanno decisamente accelerato negli ultimi due mesi: sette vittorie di fila in campionato, 9 consecutive in tutte le manifestazioni. Dopo la sconfitta in campionato dello scorso 30 ottobre contro il Paços Ferreira, i “dragoes” hanno giocato 15 partite, vincendole tutte tranne lo 0-0 casalingo in Champions League contro il Manchester City, datato 1 dicembre. Nell’ultimo turno di Primeira Liga è arrivato un comodo 4-1 in casa del Famelicao ma in classifica il Porto resta secondo, in compagnia del Benfica e a -4 dallo Sporting capolista.

Real Madrid (avversario Atalanta in Champions League)

Due pareggi esterni consecutivi contro le “piccole” Elche e Osasuna, inframezzati dal 2-0 casalingo col Celta, hanno rallentato la corsa al vertice del Real Madrid. Gli uomini di Zidane, che in settimana si giocheranno la Supercoppa di Spagna (in semifinale affronteranno l’Athletic Bilbao), sono secondi a -1 dall’Atletico Madrid ma con ben tre partite in più. Insomma, il derby vinto un mese fa non ha portato lo scossone tanto atteso. Da segnalare il gran momento di forma di Luka Modric, potrebbe pesare il caso Ramos (in scadenza di contratto e ancora senza rinnovo).

Bayern Monaco (avversario Lazio in Champions League)

La sconfitta di Monchengladbach, contro il Borussia, ha sorpreso tutti: il Bayern non perdeva dopo aver sprecato un vantaggio di 2-0 da ben 333 partite. È comunque l’ennesimo segnale di una squadra non perfetta come qualche mese fa, nonostante in campionato abbia riconquistato il primo posto da qualche settimana: i bavaresi sono a +2 dal Lipsia e a +4 dal Leverkusen. L’impressione è che siano in “gestione”, per poi accelerare in primavera. Quello con Lazio resta comunque uno dei confronti più scontati, almeno dando un occhio alle quote dei bookmakers con promozioni casino più conosciuti nel nostro paese, ma i biancocelesti hanno le armi per mettere in difficoltà la traballante retroguardia di Flick (da 10 partite non arriva un “clean sheet” in campionato).

Stella Rossa (avversario Milan in Europa League)

Il campionato serbo riprenderà soltanto ad inizio febbraio ma la Stella Rossa di Stankovic ha comunque già il titolo in tasca: dopo il girone d’andata sono 53 i punti in cascina, frutto di 17 vittorie e 2 pareggi (l’ultimo il 25 ottobre scorso), ruolino che ha permesso di godersi la sosta con un rassicurante +9 sul Partizan, secondo in classifica.

Braga (avversario Roma in Europa League)

Anche quest’anno il Braga resta nelle zone alte del campionato portoghese: è quarto, con un buon margine sul “gruppone” (+5 sulla quinta) ma staccato dalle big (-4 da Porto e Benfica, seconde). L’anno è stato inaugurato con la sconfitta sul campo dello Sporting capolista ma il 2-1 sul Maritimo ha rappresentato il terzo successo nelle ultime quattro di Primeira Liga, il nono nelle ultime 11 giornate. Intanto è arrivata anche la semifinale di Coppa di Lega contro il Benfica.

Granada (avversario Napoli in Europa League)

Momento non brillantissimo degli andalusi che restano settimi in campionato (la stessa posizione ottenuta la scorsa stagione) ma che sono reduci da tre sconfitte nelle ultime quattro di Liga. Certo, va segnalato che due di questi k.o. sono arrivati contro Real Madrid e Barcellona ma contro i blaugrana, non irresistibili quest’anno, lo 0-4 casalingo ha fatto scattare qualche campanello d’allarme. In Coppa del Re, tra l’altro, il turno è stato passato solo con una vittoria ai supplementari contro la Cultural Leonesa, formazione di terza divisione.

Commenti