Il punto sulla XXXVIII giornata di Serie B: Spal sempre più prima in classifica, punti importanti in chiave salvezza per Pisa e Latina

0
263

Nella XXXVIII giornata di Serie B Frosinone e Spal vincono e si confermano ai vertici della classifica mentre Pisa e Latina ottengono punti importanti in chiave salvezza.

 

BRESCIA – TERNANA 2-1

Iniziano meglio i padroni di casa che al 4′ si portano già in vantaggio grazie al tiro di Crociata da fuori area, ma il loro vantaggio dura poco perché 4′ più tardi Difendi batte Minelli con un tiro di piatto da fuori area.

Gli ospiti continuano a spingere e al 23′ sfiorano il gol del 2-1 in contropiede ma Minelli riesce a salvare sul tentativo di Palombi; la reazione del Brescia avviene con la sforbiciata di Ferante deviata sopra la traversa da Aresti.

I padroni di casa continuano a spingere fino alla fine del primo tempo con Coly ma il suo tiro si stampa all’incrocio; si va così all’intervallo sul punteggio di 1-1.

Nella ripresa i ritmi continuano a essere alti, gli ospiti riescono a segnare il gol del vantaggio al 55′ con Diakite ma l’arbitro annulla per fuorigioco e 7′ dopo subiscono il gol del 2-1 del Brescia ad opera di Bisoli che raccoglie l’assist di Coly e batte Aresti con un colpo di testa; proteste dalla panchina umbra per un presunto fallo di mano avversario alla base dell’azione del gol.

Nel finale la Ternana si riversa nella metà campo avversaria alla disperata ricerca del gol del pareggio e un altro gol annullato a Pettinari al 90′ per presunta posizione di fuorigioco dell’autore dell’assist di Meccariello provoca l’espulsione di Liverani per proteste.

Dopo 3′ di recupero termina 2-1 la partita tra Brescia e Ternana, con questa vittoria i padroni di casa escono dalla zona playout e si portano a +3 proprio dalla squadra di Liverani ferma al terzultimo posto.

 

SPAL – CITTADELLA 2-1

Nel primo tempo i ritmi sono bassi ed è più pericolosa la squadra di Venturato con Vido che al 12′ impegna Meret con un colpo di testa centrale mentre 2′ più tardi ci prova Strizzolo dalla distanza ma i portiere biancazzurro si salva.

L’attaccante classe ’92 ci prova ancora al 29′ con una girata aerea che però termina sul fondo, nel finale di primo tempo la Spal reagisce creando due occasioni da gol con Zigoni e Del Grosso che però non riescono a concretizzare.

Nella ripresa i padroni di casa si portano subito in vantaggio al 49′ con la girata di Giani su cross di Del Grosso che vale l’1-0; gli ospiti cercano di reagire ma producono soltanto un possesso di palla che però non porta alcun sbocco offensivo e al 67′ subiscono il gol del raddoppio con Zigoni che finalizza una bella azione e batte Alfonso su assist di Schiavon.

4′ più tardi arriva anche il gol del 3-0 di Cremonesi ma l’arbitro annulla per un presunto tocco di Zigoni in fuorigioco; Venturato vuole scuotere i suoi e inserisce Litteri e Kouame, e proprio i due nuovi entrati confezionano il gol che accorcia le distanze al 79′.

Nel finale i padroni di casa avrebbero l’opportunità di segnare il terzo gol ma il tiro dalla distanza di Schiavon sfiora il palo e va sul fondo, dopo 3′ di recupero termina 2-1 la partita tra Spal e Cittadella; con questa vittoria la squadra di Semplici è sempre più in testa alla classifica in attesa del posticipo del Verona mentre gli ospiti rimangono quarti e vengono staccati dal Frosinone, ora a +8.

 

PISA – PRO VERCELLI 1-1

All’Arena Garbaldi parte meglio il Pisa che compie il primo tiro in porta al 10′ con Masucci ma sono gli ospiti a portarsi in vantaggio 3′ più tardi grazie al gol di Come su rigore per fallo di mano di Del Fabro in area di rigore.

La squadra di Longo continua a spingere e sfiora il raddoppio al 30′ con la girata di Morra che viene però respinta da Ujkani; si va negli spogliatoi sul risultato di 0-1.

Nella ripresa i padroni di casa scendono in campo più motivati e si rendono pericolosi con Del Fabro e Varela, Gattuso inserisce Cani per aumentare il potenziale offensivo e proprio l’attaccante albanese trova il gol del pareggio al 74′ con un mancino sul secondo palo che batte Provedel.

Nel finale i toscani continuano a spingere senza però riuscire a segnare il gol vittoria, dopo 4′ di recupero termina 1-1 la sfida tra Pisa e Pro Vercelli; un pareggio che sorride di più ai piemontesi che con questo punto salgono a quota 47 mentre la squadra di Gattuso viene superata dall’Ascoli e rimane in ultima posizione con 33 punti.

 

VIRTUS ENTELLA – LATINA 0-1

Nel primo tempo la partita è molto bloccata e nessuna delle due squadre riesce a rendersi davvero pericolosa, le uniche occasioni da gol capitano sui piedi di Caputo e Pecorini che però non riescono a concretizzare.

Si va all’intervallo sul risultato di 0-0, nella ripresa i ritmi sono gli stessi ma è l’Entella a creare le palle gol più nitide prima con Palermo che di sinistro sfiora l’incrocio poi con Caputo che impegna Pinsoglio con una girata mancina.

Vivarini vuole scuotere i suoi e inserisce Buonaiuto al posto di Nica, e proprio il numero 10 firma il gol vittoria al’84’ battendo Iacobucci con un gran destro a giro da fuori area.

I padroni di casa non riescono a reagire e dopo 4′ di recupero il triplice fischio sancisce la vittoria del Latina sulla Virtus Entella per 1-0; la squadra di Breda non riesce ad allungare sulle rivali playoff e viene raggiunta da Salernitana e Bari all’ottavo posto mentre i laziali conquistano tre punti fondamentali per la corsa alla salvezza e superano il Pisa portandosi a quota 34 punti.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here