Il punto sulla XXXVII giornata di Serie B: la Spal vince ancora e si consolida in testa alla classifica, il Cittadella cala il poker contro il Carpi

0
168

Nella 37° giornata del campionato di Serie B, il Cittadella riscatta la sconfitta contro il Verona nell’ultimo turno e cala il poker in casa al Carpi, mentre la Spal inizia male la partita contro il Latina ma alla fine riesce a portare a casa tre punti preziosi che la consolidano sempre più in testa alla classifica, vincono anche Trapani e Spezia, pareggio senza reti invece tra Pro Vercelli e Salernitana.

CITTADELLA-CARPI 4-1

Sfida palyoff quella tra Cittadella e Carpi, tutte e due infatti vogliose di fortificare la loro posizione nella griglia che porterebbe alla Serie A. La squadra di Castori parte subito bene portandosi in vantaggio alla prima occasione creata con Mbakogu, il nigeriano sfrutta un rimpallo su Vernier per firmare la prima rete del match.

Il Cittadella reduce anche dalla sconfitta nell’ultimo turni di campionato contro il Verona fuori casa, vuole tornare alla vittoria e non lasciare indietro punti importanti, i padroni di casa infatti si riversano tutti in attacco, chiudendo il Carpi nella propria metà campo e riuscendo a trovare il gol del pareggio al 20° con Arrighini il quale stoppa in area un bel cross di Martin e punisce il portiere avversario con un diagonale.

Gli ospiti non riescono più ad uscire dalla loro metà, dando spazio così alle occasioni avversarie; il Cittadella gioca meglio e sul finire di primo tempo trova anche il gol del sorpasso con Iori, Poli stende in area di rigore Arrighini, per l’arbitro non ci sono dubbi sul calcio di rigore; dal dischetto va proprio il capitano che batte Belec.

Nel secondo tempo il Carpi prova a riprendere la partita in mano, facendo entrare Lasagna per Poli, ma la gara diventa sempre più nervosa, infatti al 57° c’è proprio un espulsione per gli ospiti, fuori Struna per proteste dopo esser stato ammonito. Il Carpi con l’uomo in meno non riesce più a difendersi, lasciando ancora una volta troppo gioco agli avversari che sul finale di partita dilagano nel risultato, prima con il gol del 3-1 di Valzania, Arrighini recupera palla e serve in area il centrocampista che imbuca la palla in rete, e poi andando sul 4-1 al 90° grazie a Paolucci che trasforma un rigore da lui stesso conquistato. Nei minuti di recupero c’è anche la seconda espulsione della partita, ancora una volta per il Carpi, fuori Gagliolo per una brutta entrata su Arrighini.

Il Cittadella torna alla vittoria e sale al 4° posto in classifica, superando Perugia e Benevento, mentre il Carpi rimane a 51 punti al pari della Virtus Entella ma al momento sarebbe fuori dalla zona playoff.

PRO VERCELLI-SALERNITANA 0-0

Al Piola va in scena una gara vivace sopratutto nel primo tempo con gli ospiti più propensi all’attacco mentre i padroni di casa controllano di più il ritmo arrivando al tiro poche volte.

La partita inizia subito con la Salernitana che si rende pericolosa con Donnarumma nei primi minuti che tira, ma senza troppi problemi la palla finisce tra le braccia di Provedel. All’8° prima occasione anche per la Pro, Comi dialoga bene con Germano e si porta al tiro, palla che finisce alta sopra la traversa.

Al 32° altra grande occasione per gli ospiti, Coda riceve palla da Vitale, si gira e conclude di prima con il destro, ma palla che sfiora l’incrocio dei pali e gara fin qui incapace di sbloccarsi.

Sul finale di primo tempo sono due i gol annullati, uno per entrambe le squadre, prima a Minala e poi a Comi, ma tutti e due non validi per la loro posizione di fuorigioco.

Nel secondo tempo i ritmi della partita calano, ma è sempre la Salernitana a rendersi maggiormente pericoloso, prima con Coda al 53°, ma anche in questo caso Provedel devia in corner e poi con Sprocati al 78° che prova la conclusione, pallone deviato che finisce a pochi centimetri dal palo, ottima occasione sprecata dagli ospiti. Passano tre minuti e anche la Pro Vercelli ha un occasione per portarsi in vantaggio con Aramu, destro sul primo palo e grande intervento di Gomis a negare la gioia del gol all’attaccante.

Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio e gara che finisce sullo 0-0, la Salernitana fallisce l’aggancio all’ottavo posto, mentre la Pro Vercelli sala a quota 46 punti.

LATINA-SPAL 1-2

Il Latina perde ancora e compromette ulteriormente la sua posizione in classifica, mentre la Spal conferma il suo potenziale e si consolida al primo posto in classifica.

Al di là del risultato il Latina inizia molto bene la partita, portandosi in vantaggio al 12° grazie al gol di Corvia, ottimo spunto di Insigne che trova l’attaccante il quale batte di prima Meret, portando in vantaggio i padroni di casa. La Spal risponde subito dopo due minuti con Bonifazi, corner di Costa per Bonifazi che in spaccata a centro area trova la deviazione vincente che vale il pari.

Il primo tempo è vivace con occasioni da una parte e dall’altra, prima per gli ospiti che sfiorano il gol del sorpasso, con Antenucci che sfrutta un pasticcio di Pinsoglio ma il suo pallonetto termina a lato di pochissimo; poi il Latina ritorna a spingere andando anche lei vicina alla rete, prima con Insigne, ma un bravissimo Meret gli sbarra la strada e poi con De Giorgio che colpisce a botta sicura ma ancora una volta il portiere avversario si supera, compiendo un altro grande intervento.

Nel secondo tempo la Spal rimane in inferiorità numerica per l’espulsione dell’autore del gol, Bonifazi che già ammonito entra in ritardo su Pinato lasciando la sua squadra in 10.

Gli ospiti però non lasciano andare la partita e anche se con un uomo in meno trovano il gol del vantaggio con Antenucci che trafigge con un piattone destro Pinsoglio doo aver sfruttato un ottimo assist di Lazzari.

Il Latina demoralizzato dal gol dello svantaggio non riesce più a reagire facendo gestire il risultato alla Spal che ottiene 3 punti fondamentali e si consolida in vetta alla classifica a 70 punti, a +8 sul Frosinone.

TRAPANI-PISA 1-0

Il Trapani continua la sua marcia verso la salvezza e lo fa ottenendo tre punti importantissimi contro un temibile Pisa, anche lui in piena zona retrocessione.

Gara sostanzialmente bloccata per tutto il primo tempo, con le occasioni create dal Trapani rimpallate dalla difesa avversaria, al 32° ci prova Legittimo a risolvere una mischia in area di rigore ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa e poi niente più nella prima frazione che finisce in totale equilibrio.

Nel secondo tempo sono ancora i padroni di casa a premere sull’acceleratore, prima con una botta dalla distanza di Coronado, ma Ujikani vola e salva i suoi, e poi con Citro che appena entrato tenta di portare in vantaggio i suoi ma ancora il portiere avversario salva il risultato.

A tempo ormai concluso ci pensa ancora una volta Citro a risolvere il match con una deviazione sotto misura che fredda Ujikani e che fa esplodere il Provinciale.

Tre punti pesantissimi per i siculi che si portano sempre più lontano dalla zona play out, mentre per i toscani è una mazzata molto dura che non riescono più a vincere e sembrano quasi rassegnati alla Lega Pro.

SPEZIA-VIRTUS ENTELLA 2-0

Derby ligure in scena al Picco che ha quasi il sapore di play off, prima frazione davvero noiosa con che si conclude sul risultato di 0-0 senza una vera occasione da gol da una parte e dall’altra.

Nel secondo tempo i padroni di casa hanno la meglio, portandosi in vantaggio al 58° grazie a Migliore che lascia partire un gran sinistro su un cross prolungato di Vignali e palla che si infila all’angolino alla destra di Iacobucci.

L’Entella ci prova e sfiora il pari al 64°, tiro di Catellani simile a quello di Migliore, ma l’attaccante ospite non è fortunato perchè un bravissimo Chichizola è reattivo e devia in angolo. Sul finire del secondo tempo lo Spezia la chiude grazie a Pulzetti che appena entrato aggiusta la palla e con un gran destro firma il raddoppio spezzino.

Tre punti importanti per i padroni di casa che si piazzano al settimo posto in classifica staccando proprio i rivali odierni, mentre la Virtus Entella rimane ferma all’ottavo posto a quota 51 punti.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here