Nella XLII giornata di Serie B il Cittadella raggiunge i playoff nonostante la sconfitta contro l’Entella mentre vincono Frosinone e Spal.

 

FROSINONE – PRO VERCELLI 2-1

Nel primo tempo i padroni di casa accumulano un doppio vantaggio grazie all’incornata di Ciofani e all’autogol di Legati con la squadra di Longo che non riesce a rendersi pericolosa, nella ripresa la gara è più equilibrata: all’occasione di Frara risponde La Mantia che al 57′ accorcia le distanze bucando Bardi su cross dalla sinistra di Castiglia.

Dopo 3′ di recupero termina 2-1 la sfida tra Frosinone e Pro Vercelli, la vittoria non evita i playoff alla squadra di Marino a causa della vittoria del Perugia e del pareggio tra Verona e Cesena mentre gli ospiti concludono il loro campionato in sedicesima posizione con 49 punti.

 

SPAL – BARI 2-1

Al Mazza partono meglio gli ospiti che si portano in vantaggio al 13′ grazie al pallonetto di Galano, la reazione della Spal non si fa attendere e al 23′ Zigoni trova il pareggio con un tiro-cross che beffa Micai.

La partita prosegue in equilibrio fino all’88’ quando ancora Zigoni firma il raddoppio regalando la vittoria ai padroni di casa.

Termina così 2-1 la sfida tra Spal e Bari, con questa vittoria la squadra di Semplici si conferma campione di Serie B mentre i biancorossi terminano il campionato al dodicesimo posto con 53 punti.

 

VIRTUS ENTELLA – CITTADELLA 4-1

A Chiavari partono meglio gli ospiti che sfiorano il gol all’8′ con il tiro di Chiaretti parato da Iacobucci, ma è l’Entella a portarsi in vantaggio al 20′ con un destro all’angolino di Tremolada; 7′ più tardi Catellani approfitta della disattenzione della squadra avversaria per siglare il raddoppio.

I granata reagiscono e si rendono pericolosi con Iori ma lasciano troppo spazio alle ripartente avversarie, Diaw ne approfitta e al 33′ firma il gol del 3-0 saltando Alfonso e depositando la palla in rete dopo una cavalcata di 50 metri; nel finale del primo tempo i padroni di casa calano il poker ancora con Tremolada che beffa Alfonso da calcio d’angolo.

Nella ripresa il Cittadella prova a reagire ma Iacobucci si fa trovare pronto, nel finale però Chiaretti riesce a segnare il gol della bandiera al 74′.

Dopo 3′ di recupero termina 4-1 la sfida tra Virtus Entella e Cittadella, con questa vittoria la squadra di Castorina interrompono la striscia negativa di cinque sconfitte consecutive e salgono in decima posizione con 54 punti mentre i granata non riescono a raggiungere il quarto posto utile per saltare una sfida playoff e rimangono sesti con 63 punti.

PERUGIA – SALERNITANA 3-2

Nella prima mezz’ora da segnalare soltanto il palo di Vitale che rischia l’autogol in un’azione confusa, poi al 29′ Coda porta in vantaggio gli ospiti grazie ad un colpo di testa che beffa Brignoli; la reazione dei padroni di casa non si fa attendere, 1′ più tardi Ricci pareggia il risultato con un gran tiro da fuori area.

Prima dell’intervallo Rosina è costretto ad uscire per infortunio, il Perugia ne approfitta e si porta in vantaggio al 45′ grazie alla spaccata di Di Carmine.

Nella ripresa la squadra di Bucchi inizia subito forte e trova il terzo gol al 54′ con un tiro di destro all’angolino di Terrani, immediata ancora una volta la reazione degli ospiti che accorciano le distanze 4′ con un grande gol di Ronaldo all’incrocio dei pali.

Nel finale la squadra di casa rischia di subire il pareggio ma dopo 3′ di recupero termina 3-2 la sfida tra Perugia e Salernitana, con questa vittoria il Grifo conquista il quarto posto e si avvantaggia nei playoff mentre la squadra di Bollini conclude il proprio campionato in undicesima posizione con 54 punti.

 

PISA – BENEVENTO 0-3

Nel primo tempo il gioco è bloccato, l’unica occasione da gol è per il Benevento con Camporese che al 9′ colpisce la traversa, nella ripresa il match entra nel vivo: al 51′ Puscas sblocca il risultato portando avanti i suoi con un colpo di testa su cross di Lopez e al 63′ arriva il raddoppio con il gran sinistro da fuori di Falco che termina nell’angolino.

I padroni di casa accusano il colpo e subiscono anche il terzo gol al 95′ con il destro secco di Ceravolo che si insacca sotto la traversa; termina così 0-3 la sfida tra Pisa e Benevento, con questa vittoria gli ospiti salgono in quarta posizione e si guadagnano i playoff mentre la squadra di Gattuso rimane penultima e viene retrocessa in Lega Pro dopo soltanto un anno di permanenza in Serie B nel quale ha registrato il peggio attacco del campionato con soltanto 23 reti segnate.

 

VICENZA – SPEZIA 0-1

Iniziano meglio gli ospiti che all’11’ si portano in vantaggio grazie al tiro potente di Giannetti che buca Costa, gli uomini di Torrente accusano il colpo e vanno in difficoltà mentre sugli spali i tifosi di casa iniziano una contestazione con il lancio di fumogeni in campo che costringe l’arbitro a sospendere la partita per 10′ e a far intervenire i vigili del fuoco; nel finale di primo tempo è ancora lo Spezia ad andare vicino al gol ma Costa è bravo a non farsi sorprendere.

Nella ripresa gli ospiti continuano a fare la partita rendendosi pericolosi negli spazi lasciati dal Vicenza dopo le sortite offensive, nel finale De Luca si fa espellere per un intervento pericoloso su Chichizola e dopo 3′ di recupero termina 0-1 la sfida tra Vicenza e Spezia.

Con questa vittoria la squadra di Di Carlo raggiunge i playoff portandosi in ottava posizione con 60 punti mentre i padroni di casa vengono retrocessi in Lega Pro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here