Il punto sulla 32° giornata di Serie B: il Frosinone riprende la vetta battendo la Spal, la Ternana cala il poker all’Avellino

0
271

Nella 32° giornata del Campionato di Serie B il big match va al Frosinone che batte per 2-0 la Spal di Semplici, ritorna alla vittoria anche la Ternana che cala il poker all’Avellino, la Virtus Entella batte in rimonta il Cesena mentre sia Vicenza che Bari pareggiano rispettivamente con Brescia e Novara.

TERNANA-AVELLINO 4-1

Al Liberati gara perfetta dei padroni di casa che calano il poker alla formazione di Novellino.

Nei primi cinque minuti di partita la Ternana pressa chiudendo nella propria metà campo l’Avellino, figlio di questa intensità è il primo gol del match, al 16° Di Paolo concede calcio di rigore per un contrasto tra Falletti e Djimisti a favore della Ternana, dal dischetto va Avenatti che calcia perfettamente portando in vantaggio la sua squadra e trovando il decimo gol stagionale.

Alla mezz’ora la squadra di Novellino aumenta la pressione alla ricerca del pareggio ma si scopre e i padroni di casa sfruttano l’occasione per segnare il 2-0, Falletti semina il panico tra i difensori avversari servendo alla fine Palombi al limite dell’area che con un destro secco manda la palla all’angolino.

Nella seconda metà di gioco gli equilibri non cambiano e dopo appena tre minuti dalla ripresa la Ternana ipoteca la vittoria con il terzo gol, dagli sviluppi di una punizione battuta la Ledesma, Meccariello riesce a calciare al volo spiazzando Lezzerini.

Al 73° l’Avellino riesce ad accorciare le distanze con Ardemagni su calcio di rigore, ma la gioia e le speranze degli ospiti vengono subito spenti un minuto più tardi con il gol che sancisce la parola fine sulla partita, ancora Falletti con una bella conclusione dalla distanza chiude definitivamente i giochi. La Ternana sale a 29 punti in classifica lontana solamente tre distanze dal Trapani terzultimo, mentre l’Avellino rimane fermo a 37 punti.

VICENZA-BRESCIA 1-1

Le due squadre in classifica sono divise da un solo punto ma accomunate da un unico obbiettivo, la salvezza.

Succede tutto nel primo tempo, al 14° il Brescia trova il vantaggio con Blanchard grazie ad un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Untersee; poco dopo aver subito il gol il Vicenza si riporta in attacco con una conclusione di Vita deviata in angolo da Minelli; da questo pressing offensivo i padroni di casa riescono a trovare la rete del pareggio grazie a Pucino che devia in porta di piatto un corner calciato da Orlando.

Il primo tempo si conclude sul risultato di 1-1 grazie ai gol di due difensori entrambi da calci piazzati.

Nel secondo tempo il Brescia non riesce più ad attaccare e il Vicenza si porta ripetutamente in attacco ma senza riuscire a trovare la rete che vale la vittoria. I padroni di casa si rendono realmente pericolosi al 54° con un tiro dalla distanza di Urso ma Blanchard arriva prima e devia in angolo; all’73° si porta al tiro anche Ebagua da fuori area, ma Minelli bravo respinge in tuffo.

Nel finale di gara gli animi si accendono, all’83° Ghersini tira fuori un rosso diretto per Bonazzoli per un entrata pericolosa su Bellomo e all’89° il Vicenza va vicino al gol con De Luca che calcia a lato dal limite dell’area piccola.

Un punto per entrambe le squadre che fa accrescere in loro la voglia e la tenacia per portarsi lontano dalla zona calda della classifica.

SPAL-FROSINONE 0-2

Big match di giornata tra Spal e Frosinone, rispettivamente prima e seconda in classifica, i padroni di casa cercano una vittoria per allungare maggiormente sulla squadra di Marino, mentre gli ospiti sperano di ottenere i tre punti per effettuare il contro sorpasso in testa alla classifica.

La prima occasione della gara è per Soddimo che non riesce ad arrivare sulla palla dopo un’uscita sciagurata di Marchegiani. La Spal non si fa chiudere nella propria metà difensiva e si porta in attacco con contropiedi veloci, la formazione di Semplici si rende pericolosa all’8° con il salvataggio sulla linea di Mazzotta dopo un’uscita a vuoto di Bardi.

Al 13° minuto la Spal pressa forte e va vicina al gol con Antenucci che servito da Floccari lascia partire una conclusione potente, decisivo Bardi che devia la palla sul palo.

Il primo tempo è un susseguirsi di azioni da una parte e dall’altra, al 21° Floccari si rende pericoloso con un colpo di testa che finisce di poco alto sopra la traversa, ma al 27° anche Sammarco crea dei problemi alla difesa avversaria ma provvidenziale l’intervento di un difensore che blocca il centrocampista al momento del tiro.

Sul finale di tempo sia la Spal che il Frosinone hanno ottime occasione, prima Castagnetti dai 30 metri, ma bravo Bardi ad allungarsi e mandare in angolo e poi ancora Sammarco su una punizione a giro, ma anche in questa occasione bravo il portiere avversario.

Nel secondo tempo si decide la partita, ma ad inzio ripresa è ancora la Spal che crea occasioni importanti, al 48° destro di Schiattarella ma ancora decisivo Bardi che manda la palla in corner.

Al 53° il match si sblocca a favore degli ospiti, filtrante di Fiamozzi e girata vincente di Ciofani che bacia il palo e si deposita in rete. Il Frosinone ci crede di più e dopo il gol del vantaggio riesce a sfondare meglio in attacco e trova dopo sette minuti la rete del 2-0, questa volta è Ariaudo a gonfiare la rete, cross perfetto di Maiello e incornata vincente dell’ex Sassuolo.

La Spal tenta di riprendere una partita ormai quasi del tutto compromessa ma le sue occasione offensive non portano i frutti sperati, anzi a fine partita è il Frosinone ad andare vicino al terzo gol con Dionisi che prende il palo su punizione.

Vittoria per la squadra di Marino che non si fa sorprendere nello scontro diretto e risale al primo posto in classifica.

VIRTUS ENTELLA-CESENA 2-1

L’Entella in corsa per i playoff cerca il riscatto immediato dopo la sconfitta nell’ultimo turno contro la Salernitana, mentre il Cesena, autore di una stagione sottotono, vuole ottenere i tre punti per allontanarsi dalla zona calda della classifica.

Gli ospiti iniziano molto bene la gara portandosi in vantaggio al 3° minuto grazie alla scivolta di Crimi che devia in rete un cross basso di Ciano.

La Virtus prova a reagire ma tutte le conclusioni vengono deviate da un ottimo Agazzi, ma al 34° l’arbitro Sacchi concede un calcio di rigore a favore dei padroni di casa per una trattenuta di Renzetti su Caputo, dagli undici metri va proprio Caputo che trasforma il penalty riportando in equilibrio la gara.

Ad inizio secondo tempo il Cesena trova ancora il gol del vantaggio con Ciano ma Sacchi ferma tutto per offside, bloccando l’esultanza degli ospiti.

Al 74° rete annullata anche all’Entella, Diaw segna sugli sviluppi di un calcio di punizione ma anche in questo caso non viene concesso per fuorigioco. Due minuti più tardi però arriva il gol, questa volta regolare, di Catellani che porta in vantaggio la formazione padrone di casa con un destro preciso da fuori area al termine di un’azione personale.

Vittoria che va quindi alla Virtus Entella che si riprende dopo lo svantaggio e ribalta il risultato portandosi sempre più verso i playoff mentre il Cesena rimane a 34 punti.

BARI-NOVARA 0-0

Ultima partita della 32° giornata di Serie B è il posticipo tra Bari e Novara dove entrambe le squadre cercano punti importanti per perdere il treno dei playoff.

In avvio di gara è il Bari a rendersi maggiormente pericoloso con due clamorose occasioni al 15° minuto, la prima con Galletti che a portiere battuto centra il palo e poi con Fedele che tenta la conclusione dalla lunga distanza e palla che impatta ancora sul legno.

Al 20° i padroni di casa cercano il vantaggio e ci vanno molto vicini con Floro Flores con un rovesciata senza fortuna su cross di Brienza.

La prima frazione è dominata dalla formazione di Colantuono che sciupa un’importante occasione al 41° ancora con il duo d’attacco Floro Flores-Brienza, ma la conclusione esce alta sopra la traversa a porta completamente vuota.

Nel secondo tempo il pallino del gioco è ancora nelle mani dei padroni di casa con un Novara completamente in balia dell’attacco avversario; al 52° Floro Flores va vicino ad un super gol, ancora Brienza serve l’attaccante che colpisce al volo ma la sua conclusione finisce di pochissimo a lato.

Il Bari cerca sempre più il gol del vantaggio ma la porta protetta da Costa sembra stregata e ancora l’attaccante ex Sassuolo al 57° sbaglia un altro gol con un ottimo diagonale che finisce di un soffio fuori.

La squadra di Colantuono meriterebbe il vantaggio ma proprio sul finale di gioco rischia la beffa su un tiro di Casarini fuori di poco.

Gara che finisce sullo 0-0 e squadre che rimangono separate solamente da un punto e con ancora vive le speranze dei playoff per entrambe.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here