Il ritorno degli ottavi di Europa League ha deciso le otto squadre che lotteranno fino alla finale di Stoccolma per aggiudicarsi il trofeo:

ANDERLECHT – APOEL 1-0 (2-0)

La squadra di casa inizia a spingere già dai primi minuti creando subito occasioni da gol con Teodorczyk e Stanciu (autore del gol dell’andata) che però non riescono a concretizzare.

I belgi dominano la partita anche nel secondo tempo, concedendo un solo tiro in porta agli avversari, e al 65′ trovano il gol che decide l’incontro grazie al tap-in del giovane ghanese Acheampongs su tiro ribattutto di Chipchu.

La squadra di Weiler passa così ai quarti di finale con due vittorie di misura e senza molta fatica.

AJAX – COPENAGHEN 2-0 (3-2)

La squadra di Bosz riesce a rimontare la sconfitta per 2-1 dell’andata riuscendo a vincere in casa senza subire gol, avvio offensivo dei padroni di casa che al 23′ si portano in vantaggio grazie al gol di Traore.

I danesi provano a reagire rendendosi buttandosi negli spazi lasciati liberi dai giocatori avversari e rendendosi pericolosi soprattutto in contropiede ma nel finale di primo tempo è l’Ajax a trovare ancora il gol con Dolberg che conquista e realizza il calcio di rigore che vale il 2-0.
In avvio di ripresa sono ancora i padroni di casa a spingere con Ziyech e Traore che sfiorano il terzo gol, nell’ultima mezz’ora però i danesi prendono coraggio e si riversano nella metà campo avversaria alla ricerca disperata del gol per andare ai supplementari ma Cornelius e Santander sono poco precisi e non riescono a concretizzare.

L’Ajax lascia sfogare gli ospiti e nei minuti finali riprende in mano il controllo del gioco sfiorando ancora una volta il terzo gol con Dolberg ma dopo 4′ di recupero il triplice fischio finale sancisce la vittoria dei padroni di casa per 2-0 oltre che il passaggio del turno.

BORUSSIA MOENCHENGLADBACH – SCHALKE 04 2-2 (3-3)

Partita apertissima al Borussia Park dopo il pareggio dell’andata per 1-1, il primo squillo di questo derby tedescoè dello Schalke che si rende subito pericoloso prima con Burgstaller poi con Geis che però non riescono a concretizzare.

Rispondo i padroni di casa che prima sfiorano il gol con il colpo di testa di Drmic poi riescono a portarsi in vantaggio al 30′ grazie a Christensen che riesce a battere Fahrmann con un tiro preciso all’angolino sugli sviluppi di un calcio di punizione.

Lo Schalke prova subito a reagire con Goretzka ma subisce il gol del raddoppio in pieno recupero grazie a una conclusione sotto la traversa di Dahoud.

Si va all’intervallo sul risultato di 2-0 per i padroni di casa e con la partita che sembra apparentemente chiusa, ma nella ripresa lo Schalke non si perde d’animo e inizia subito forte trovando il gol che accorcia le distanze al 54′ grazie a un tiro all’angolino di Goretzka.

La squadra di Weinzierl, caricata dal gol, continua ad attaccare e 15′ dopo trova il gol del definitivo pareggio con il rigore per un fallo di Dahoud trasformato da Bentaleb.

Nel finale gli ospiti gestiscono il possesso palla e creano altre palle gol mentre il Borussia si sveglia troppo tardi cercando il gol soltanto all’84 con Christensen che però non trova la porta.

Il pareggio finale per 2-2 nel derby tedesco regala i quarti allo Schalke per il maggior numero di reti segnate in trasferta.

MANCHESTER UNITED – ROSTOV 1-0 (2-1)

La squadra di Mourinho supera 1-0 il Rostov e si aggiudica il passaggio ai quarti nonostante una formazione decimata dagli infortuni (fuori Martial, Pereira e Rooney).

L’uomo più pericoloso è certamente Ibrahimovic che nel primo tempo colpisce due legni e al 70′ regala a Mata l’assist dell’1-0 con un pregevole colpo di tacco.

Il Rostov non riesce quasi mai a rendersi pericoloso, il risultato finale di 1-0 sancisce il passaggio ai quarti dei Red Devils che però perdono per infortunio Pogba e Blind.

 

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here