Il periodo natalizio a Edimburgo

L'atmosfera natalizia nella capitale scozzese

0
377

La capitale della Scozia, come tutte le città del nord Europa, vive il periodo natalizio con un’atmosfera davvero particolare.

Da una parte, il clima più freddo, con la neve che ammanta il paesaggio circostante, unito ad una serie di leggende che vogliono elfi intenti in mille e più lavori proprio in questo periodo, contribuiscono a mettere in campo tutti gli ingredienti perchè questo periodo dell’anno sia vissuto intensamente da grandi e piccini.

E trascorrere qualche giorno a Edimburgo a dicembre è davvero una bella esperienza.

L’atmosfera delle feste natalizie qui inizia a metà del mese di novembre: luminarie nei punti nevralgici della città, ma soprattutto i mercatini natalizi ai Princes Street Gardens. Ed è qui che ci si sente veramente immersi nel Natale, fatto di tradizioni, di piccole cose e di giochi un po’ spericolati.

Basta incamminarsi tra le casette in legno per trovare qualche regalo da acquistare, vedere il salmone cucinato al fuoco vivo per avere la voglia di assaggiarlo, ammirare la giostra che gira alta nel cielo, la Star Flyer, all’altezza dello Scott’s Monument, a 60 metri, per non resistere alla voglia di salirci.

Edimburgo è così: capitale dalla storia antica, ma proiettata verso il futuro sulle energie rinnovabili. E così è anche nel modo in cui si prepara al Natale: ancorata alle tradizioni, proponendo però passatempi moderni.

Assolutamente da non perdere, poi, è la vista della città dalla Ruota Panoramica, occasione per ammirare Edimburgo dall’alto senza dover salire su Calton Hill o Arthur’s Seat.

Per i più piccini è di sicura attrattiva Santa Land, sempre ai Princes Street Gardens, fiera festiva con sei diverse attrazioni, tutte divertenti, e un mercato per i bambini con doni e giochi.

Un’occasione anche per trovare l’Officina degli Elfi nascosta nel Labirinto dell’Albero di Natale, o visitare la Grotta di Babbo Natale e addirittura avere la possibilità di conoscerlo di persona.

Tutto questo prepara al Natale, ma anche al Capodanno scozzese, l’Hogmanay, partendo dalla spettacolare Processione di Torce del 30 dicembre per finire allo spettacolo pirotecnico del 31, che saluta l’arrivo del nuovo anno.

E’ sempre molto bello confrontare le proprie tradizioni con quelle di altri popoli e scoprire che anche altrove certe emozioni, certi stati d’animo vengono vissuti, magari in modo diverso, ma comunque con un sentimento profondo.

Ci si prepara al Natale, e ciascuno attribuisce a questa giornata il significato che crede, ma certamente riscoprendo un po’ di serenità che anche la giusta atmosfera contribuisce ad accrescere.

la Ruota Panoramica

Commenti