Il Parlamento europeo: raccomanda una dieta vegana contro il cancro

0
441

Il Parlamento europeo ha votato la scorsa settimana la riduzione della carne e l’investimento nella ricerca medica non animale.

Il Parlamento europeo ha invitato l’UE a promuovere una dieta a base vegetale

Per ridurre il consumo di carne e combattere il cancro, che è il secondo più grande killer dell’Europa, con 3,7 milioni di nuovi casi e 1,9 milioni di morti ogni anno. Un quarto dei casi di cancro del mondo, nonostante costituisca solo un ottavo della popolazione mondiale. BECA ha definito la strategia “storica, sia per la sua ambizione e i suoi obiettivi, sia per le risorse che forniremo”.

Un nuovo modo di procedere nella lotta contro il cancro

La nuova strategia sposta l’attenzione dai test sui farmaci alla ricerca preventiva sulle sostanze chimiche cancerogene, tra cui la promozione di una dieta equilibrata, basata sulle piante, al posto della carne, degli alimenti ultra-processati e degli alimenti ricchi di zucchero, sale e grassi.La carne e i prodotti animali sono molto importanti per la società in Europa, con cibi cancerogeni come salami e wurstel intrecciati nella cultura europea.

Sulla strategia, la dottoressa Joanna Swabe,

Il direttore senior di Humane Society International (HSI) per gli affari pubblici, ha detto: “E’ incoraggiante vedere il Parlamento europeo riconoscere i fattori di rischio associati ai prodotti animali, così come i benefici protettivi del mangiare una dieta più vegetale. “C’è una crescente evidenza scientifica che il consumo di carne e latticini può avere un impatto dannoso sulla salute umana. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) avverte che le carni lavorate sono cancerogene. Che la carne rossa probabilmente aumenta il rischio di cancro all’intestino. Mangiare l’equivalente di meno di due fette di pancetta al giorno aumenta la possibilità di cancro al colon-retto del 18%”, ha detto Swabe.

Il parlamento europeo: raccomanda di evitare la carne

L’OMS classifica le carni lavorate (come prosciutto, pancetta e salsicce) come cancerogeno di gruppo 1, noto per causare il cancro.Anche se il cancro del colon-retto è uno dei tumori più comuni in Europa e leader nelle morti per cancro, gli scienziati hanno scoperto che una dieta sana è una misura preventiva – con diete ad alto contenuto di fibre e legumi e basso contenuto di proteine animali e grassi protettivi contro il cancro del colon-retto.

Dieta a base vegetale contro il cancro

La ricerca ha anche scoperto che una dieta vegana a base vegetale riduce gli ormoni della crescita indicativi del cancro del 13% nelle donne e del 9% negli uomini. La nuova strategia chiede alla Commissione europea e agli Stati membri di considerare un’etichetta nutrizionale armonizzata sulla parte anteriore della confezione per facilitare scelte informate, sane e sostenibili.

La dieta vegana: è la migliore per la fertilità, ecco perché

Ricerca sul cancro sugli animali

La nuova strategia dell’UE promuove anche un maggiore investimento in test biomedici non animali per sostituire gli obsoleti test sugli animali, attingendo ai progressi tecnologici nella modellazione matematica, intelligenza artificiale e strumenti digitali per trarre conclusioni più affidabili.Helder Constantino, direttore della politica di ricerca per il dipartimento di ricerca e tossicologia dell’HSI, ha commentato: “HSI accoglie con favore l’enfasi del Parlamento sull’importanza di investire in nuove tecnologie di ricerca non come il calcolo di prossima generazione e gli organoidi umani in miniatura.”

Test sugli animali nell’UE

Nel 2017, quasi un milione di animali sono stati sottoposti a test medici nell’UE. Il 95 per cento dei farmaci antitumorali testati sugli animali non sono approvati, il che significa che molti considerano i test sugli animali statisticamente superflui. Nel 2020, il Centro comune di ricerca (CCR) della Commissione europea ha detta ricerca preclinica sul cancro al seno si basa attualmente su modelli animali, soprattutto roditori. Tuttavia, i modelli animali imitano aspetti limitati del cancro al seno umano”