Il Papa dice: “questo momento è cruciale per tutti”

0
490

Il Papa lancia un monito: “Il momento è cruciale“. Ma è dalla voce di Parolin che arrivano le conferme. “La questione è la ripartenza, il rilancio economico e sociale dell’Italia, che come tutti cerca una strada per lasciarsi alle spalle le difficoltà della pandemia. Ciò che sta a cuore al Papa è il come questa ripresa venga attuata”.
Il messaggio a firma del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, alla Coldiretti è un modo per Francesco di indicare la strada da sempre ritenuta più giusta. Cioè quella che intende ripensare, ancor più oggi al rapporto tra l’uomo, la natura e il Creatore come fattore di profondo equilibrio e comunione.

Il Papa dice che il momento è cruciale: ma è lui a indicare la strada?

Le parole del Papa vengono rese note nel live streaming della Coldiretti dal titolo “L’Italia riparte dagli eroi del cibo”. Parolin riporta la voce di Francesco: “il Papa dice che riconosce, nello sforzo di rinascita del Paese, il valore determinante del mondo agricolo e agroalimentare. L’appello che ne scaturisce è che tale contributo sia offerto ricercando non la logica del profitto ma del servizio. Non la logica dello sfruttamento delle risorse, ma della cura e dell’attenzione per la natura. Vista come casa accogliente per tutti”. Non credo che parole più scontate e banali possano essere pensate e dette. Infatti, nel sentirle, l’unica cosa che mi viene in mente è che non siano di Francesco, ma un semplice comunicato di forma da parte della Segreteria di Stato.

Le nuove strade solidali: con questo tocchiamo la banalità assoluta

La benedizione del Papa alla Coldiretti è a sostegno del coraggio a intraprendere sempre nuove strade nella via della carità e della solidarietà, per una risposta globale e più vera al fenomeno della povertà e della disuguaglianza fra i popoli, soprattutto in questa fase cruciale della storia mondiale”. Se trovate concetti più scontati e banali avvisatemi sono curioso di sapere quale “Papa” le ha pronunciate.