Il Papa cita Putin invece della Merkel

0
263
Charlie Gard

Papa Francesco ha citato la grandezza di Angela Merkel prima di far eco ai suoi sentimenti sulla situazione in Afghanistan. Tuttavia, le parole ripetute dal Sua Santità non sono della Merkel. Il Papa cita Putin non il cancelliere tedesco. Errore suo o di chi scrive i discorsi poco importa. E’ comunque un errore.

Il Papa cita Putin: cosa ha detto?

Lo ha definito “una delle più grandi figure politiche del mondo” durante un’intervista radiofonica andata in onda mercoledì sulla nuova mappa politica che sta prendendo forma in Afghanistan dopo che gli Stati Uniti e i suoi alleati si sono ritirati dal paese controllato dai talebani dopo 20 anni di guerra. Il Papa, criticando il coinvolgimento dell’Occidente in Afghanistan, era convinto di citare il cancelliere tedesco Angela Merkel. Invece, citava il presidente russo Vladimir Putin che durante un’intervista radiofonico aveva detto: “Bisogna porre fine alla politica irresponsabile di intervenire dall’esterno e costruire la democrazia in altri paesi, ignorando le tradizioni dei popoli”.

La dichiarazione di Putin

Putin aveva pronunciato queste parole in una pungente critica alla politica statunitense nei confronti dell’Afghanistan durante una conferenza stampa con la Merkel il 20 agosto. Nella stessa conferenza stampa, la Merkel ha ammesso che l’operazione ventennale non era riuscita a creare un nuovo futuro definitivo per il paese, ma ha difeso la guerra come se avesse fatto la differenza. Il papa aveva espresso la sua convinzione che mentre il ritiro delle forze occidentali era necessario, il modo in cui era stato effettuato aveva creato una crisi umanitaria evitabile. “Per quanto posso vedere, qui non tutte le eventualità sono state prese in considerazione… o almeno così sembra, non voglio giudicare. Non so se ci sarà una revisione o meno, ma sicuramente c’è stata molto inganno forse da parte delle nuove autorità [i talebani]. Dico inganno o molta ingenuità, non capisco“, ha detto Francesco.


Il Papa in contatto con i talebani: intanto sale l’allarme Isis

La Merkel difende il coinvolgimento dell’Afghanistan

Il portavoce della Merkel, Steffen Seibert, ha rifiutato di commentare l’errore del papa, dicendo ai giornalisti a Berlino solo che la reale posizione del cancelliere riguardo al conflitto era ben nota. In un recente discorso al parlamento, la Merkel ha fatto eco a dichiarazioni simili fatte dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden, sostenendo che uno degli obiettivi della guerra era impedire ai terroristi di usare l’Afghanistan come base da cui pianificare attacchi della stessa portata dell’11 settembre. “Un obiettivo che era stato raggiunto. Ha aggiunto che la missione in Afghanistan ha anche protetto i diritti delle donne, permesso alle ragazze di andare a scuola, portato acqua potabile ed elettricità nelle zone rurali e ridotto drasticamente la mortalità infantile”. Papa Francesco non ha ancora riconosciuto il passo falso, ma la radio spagnola con cui ha parlato il pontefice ha affermato di aver controllato personalmente l’intera intervista prima che andasse in onda.