Il padrino di Sudoku, Maki Kaji, è morto di cancro

0
819
Padrino del Sudoku
Maki Kaji


Ha contribuito alla diffusione di un gioco coi numeri che ha appassionato milioni di persone. Maki Kaji, il padrino di Sudoku, è morto il 10 agosto per un cancro, dopo aver lasciato la carica di amministratore delegato della Nikoli Co.


La Varallo enigmistica, conoscere la città è un passatempo


Chi è Maki Kaji, il padrino di Sudoku?

Kaji è nato Sapporo nel 1951 e ha frequentato per due anni l’Università Kejo che poi ha abbandonato. Infatti, ha partecipato alle proteste giovanili per la firma del trattato di sicurezza tra Giappone e Stati Uniti. Nel 1980 ha avviato la sua attività imprenditoriale, la pubblicazione di una rivista chiamata “Puzzle Tsushin Nikoli”, specializzata in Sudoku. In seguito ha fondato l’azienda che ha diretto fino al mese scorso. Il suo interesse per il quadrato magico si sviluppa dopo aver capito il funzionamento del rompicapo trovato su un giornale americano. Sposato e padre di due figli, Maki ha perfezionato la griglia numerica e l’ha inserita tra le pagine del suo periodico.

Sudoku e Eulero

La griglia di 81 caselle in cui sono inserite alcune cifre e le rimanenti sono da riempire è un’idea del matematico Eulero. Il gioco consiste nel mettere nel riquadro corretto i numeri che all’interno di righe, colonne e quadrati formano la sequenza 1-9. Il Sudoku ha origine dai quadrati latini in cui vanno posizionati simboli diversi che non devono ripetersi.

Il matematico e il gioco

Nel 1783 Eulero studiava i quadrati latini e ha osservato la possibilità di crearne uno ortogonale. Si tratta della sovrapposizione di due griglie con numeri in cui ottengono coppie di cifre diverse. Secondo il matematico non si verifica la possibilità quando n=4K+2, ma la sua teoria è smentita negli anni Cinquanta.

Maki Kaji, il padrino di Sudoku

L’imprenditore ha fatto del gioco un allenamento per la mente e l’ha fatto conoscere in Giappone. Kaji a Nikoli Co. ha creato molte griglie di numeri anche coinvolgendo i lettori della sua rivista trimestrale. Nel 1997 il neozelandese Wayne Gould ha conosciuto il Sudoku attraverso un libro di Maki e ha realizzato un programma per comporre le griglie numeriche. Così facendo ha reso famoso il rompicapo anche fuori dl paese del Sol Levante. Si dice che 100 milioni di persone in tutto il mondo provino regolarmente i puzzle. Un campionato del mondo si tiene annualmente dal 2006.