Il Napoli batte 3-2 l’Empoli al Castellani: trasferta sofferta per i partenopei che dominano nel primo tempo e soffrono nel secondo

0
336

Il lunch match della 29° giornata di Serie A vede in campo al Carlo Castellani il Napoli di Sarri e l’Empoli di Martusciello.

I partenopei, alla caccia della vittoria per mettere pressione alla Roma, hanno la possibilità di approfittare del brutto momento dei toscani, reduci da dure contestazioni da parte dei tifosi dopo aver ottenuto un solo punto nelle ultime sette partite.

Martusciello decide di schierare dal primo minuto, per la prima volta in questo campionato, Thiam al fianco di Pucciarelli con El Kaddouri trequartista. Sarri invece lascia in panchina Koulibaly, unico diffidato della rosa, in vista dei prossimi impegni di campionato e al suo posto trova spazio Albiol al fianco di Chiriches.

L’Empoli parte bene e si mostra offensivo con El Kaddouri, che non approfitta di un appoggio maldestro all’indietro di Hamsik per Reina, e con Krunic, ma al 6’ Mertens viene buttato giù da Costa al limite dell’area di rigore; Damato indica il dischetto, ma commette un errore perché l’intervento del difensore è netto, però avviene fuori area. Dopo essersi procurato il rigore, l’attaccante belga se ne incarica, ma non riesce ad angolare a sufficienza il pallone che Skorupski riesce così a deviare coi piedi. Rigore parato.

Il Napoli però continua ad assediare l’area di rigore e il gol del vantaggio non tarda ad arrivare: Costa sbaglia ancora e la sua respinta su un cross di Ghoulam diventa un assist perfetto per Insigne che al 19’ infila Skorupski con un piatto destro. 0-1. Per l’attaccante napoletano si tratta dell’11° gol in questo campionato.

Dopo soli 5 minuti Mertens si riscatta abbondantemente dall’errore dal dischetto  e segna la rete del raddoppio partenopeo con una punizione magistrale dai 25 metri, il suo 20° sigillo in questo campionato. Il suo destro a giro scavalca la barriera e la palla termina all’incrocio dei pali con Skorupski che riesce solamente a sfiorare la palla. 0-2.

In campo sembra esserci solamente una squadra, il Napoli fa la partita grazie ad un possesso palla quasi assoluto e pressa molto. L’Empoli, dopo il doppio vantaggio maturato dalla squadra di Sarri in così pochi minuti, non riesce a reagire, appare sfiduciato e fa fatica a superare la metà campo.

Il Napoli chiude il primo tempo trovando anche il terzo gol al 37’, quando l’arbitro Damato concede un altro calcio di rigore per un fallo di Pasqual su Callejon. A presentarsi dal dischetto questa volta è Insigne, in ottima forma, che non sbaglia, anche se Skorupski è bravo ad intuire la direzione tuffandosi alla sua sinistra, ma il tiro dell’attaccante è troppo angolato e il portiere non riesce ad arrivarci. 0-3 e doppietta per Insigne.

Il primo tempo termina 3-0 per i napoletani che hanno dominato la partita senza lasciare possibilità di ripresa alla squadra di Martusciello che ha toccato pochissimi palloni.

Come a inizio primo tempo l’avvio dell’Empoli anche nella ripresa fa ben sperare, forse colpa di un Napoli che riparte con ritmi piuttosto bassi. Ma la squadra di Sarri si riprende e ci prova prima con un destro di Insigne che però non trova nemmeno lo specchio della porta e poi con Callejon, che non segna dalla vittoria di novembre contro il Milan, che calcia al volo, ma la sua conclusione finisce sul fondo.

L’Empoli però a partire dal 60’, complice anche un Napoli che sembra quasi smettere di giocare o essere troppo stanco per continuare la partita a ritmi elevati, inizia a farsi vedere in avanti. L’occasione è sui piedi di Thiam, il cui destro da centro area di prima intenzione viene respinto coi pugni da Reina.

Il Napoli sembra adagiarsi troppo sul rassicurante vantaggio e sbaglia tanto, concedendo all’Empoli molti spazi, abilmente sfruttati da El Kaddouri, che al 70’ accorcia le distanze con un calcio di punizione, procuratosi lui stesso, che scavalca la barriera e entra in rete. 1-3. Reina, seppur coperto dalla barriera, non è esente da colpe.

Il Napoli è meno brillante e molto più morbido rispetto al primo tempo, mentre l’Empoli ha saputo reagire con forza ai gol di scarto e tenta di recuperare il gap con l’inserimento di Maccarone, alla ricerca del suo 100° centro con la maglia dell’ Empoli.

All’81’ Ghoulam in area stende Krunic e l’arbitro assegna il terzo calcio di rigore del match. Maccarone dal dischetto trova la rete, spiazzando Reina. 2-3.

L’Empoli rientra così in partita e il Napoli non si può più permettere passi falsi. Gli ultimi dieci minuti vedono i padroni di casa alla ricerca del gol del pareggio prima con Thiam che colpisce di testa, ma il pallone termina alto sopra la traversa e poi con Maccarone, servito da Thiam, che spreca da posizione ravvicinata tirando in maniera imprecisa.

La partita termina 3-2 a favore del Napoli, che sfata il tabù del Castellani, dove non aveva mai trovato la vittoria, e vince per la quinta volta consecutiva in trasferta, proseguendo l’obiettivo Champions. Sono tre punti preziosi che consentono ai partenopei di continuare a lottare per il secondo posto, salendo a quota 63 punti. Il match però, al contrario delle aspettative, è stato troppo sofferto nel secondo tempo, in cui il Napoli si è fatto rimontare di due gol dai toscani, e la squadra e il tecnico dovranno interrogarsi sulle motivazioni del crollo soprattutto in vista del prossimo impegno contro la capolista, dopo la sosta di campionato.

TABELLINO:

EMPOLI-NAPOLI 2-3 (0-3)

MARCATORI: 19’ e 39’ rigore di Insigne (N), 24’ Mertens (N), 70’ El Kaddouri (E), 82’ rigore di Maccarone (E)

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Dioussè (71’ Mauri), Croce (85’ Dimarco), El Kaddouri; Thiam, Pucciarelli (67’ Maccarone). A disposizione: Pugliesi, Pelagotti, Zambelli, Veseli, Barba, Zajc, Buchel, Marilungo.

Allenatore: Martusciello

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho (62’ Diawara), Hamsik; Callejon, Mertens (82’ Milik), Insigne (77’ Giaccherini). A disposizione: Sepe, Rafael, Strinic, Maggio, Maksimovic, Zielinski, Koulibaly, Rog, Pavoletti.

Allenatore: Sarri

ARBITRO: Damato di Barletta

AMMONITI: Jorginho, Callejon, Hysaj e Albiol per il Napoli; Costa, Dioussè, Mauri per l’Empoli.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here