Il Messico depenalizza la volontà di abortire

0
472

Il tema dell’aborto è un argomento molto caldo al giorno d’oggi. Molte donne di tanti Paesi del mondo, hanno fatto sentire la propria voce in merito: abortire è una scelta che spetta solamente a chi si ritrova in attesa. Il Messico, più precisamente lo Stato di Coahuila, depenalizza la volontà di interruzione di gravidanza.


Terremoto devastante in Messico: scossa di Ml 7.2 scuote lo stato di Guerrero


Il Messico depenalizza l’aborto: cos’è accaduto a Coahuila?

Il Messico è tra i Paesi più cattolici al mondo. Sembra quindi impossibile che abbia depenalizzato la volontà di abortire, tema che tocca molto la società odierna. Le donne messicane però, si sono fatte sentire e attraverso le proteste, hanno espresso il loro punto di vista. La decisione sull’interruzione spontanea di gravidanza, spetta solo alla donna incinta e a nessun altro. Che sia lo Stato a decidere o meno che una persona debba portare avanti una gestazione, è una chiara violazione dei diritti umani. Per questo motivo a Coahuila, Stato a nord del Messico, si è deciso di depenalizzare l’aborto. È davvero un successo per coloro che dopo tanta fatica sono riuscite ad ottenere una piccola ma grande vittoria. Karla Cihuatl. membro dell’organizzazione femminista, Frente Feminista a Saltillo, ha detto: “Siamo molto felici che l’aborto sia stato depenalizzato e ora vogliamo che sia legale. Questo passo ha rotto un po’ lo stigma. Credo che la strada da fare sia però ancora molta”.