Il Mausoleo di Augusto ha riaperto finalmente al pubblico

Dopo quattordici anni di attesa, si può tornare a visitare il Mausoleo di Augusto

0
433
mausoleo

L’attesa è finita. Dopo quattordici anni, il Mausoleo di Augusto è di nuovo aperto il pubblico. Dal 2007, infatti, l’area è rimasta chiusa al pubblico. Per delle indagini preliminari. Che hanno preceduto l’inizio del restauro. Ieri ha avuto luogo la prima visita ufficiale. A cui ha partecipato la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Insieme al presidente della Fondazione Tim, Salvatore Rossi. Non solo, però. Raggi ha, difatti, invitato anche le rappresentanze delle categorie più colpite dalla crisi. Causata dalla pandemia.

Mausoleo di Augusto: com’è stata accolta la notizia della riapertura?

Meglio del previsto, a quanto parrebbe. I sold out ne sono l’esempio lampante. I primi ingressi sono stati prenotati subito. Primi ingressi che erano, oltretutto, gratuiti per tutti. Per un periodo che va dall’1 marzo al 21 aprile. Ovvero la data del Natale di Roma. Secondo Varrone, infatti, Romolo avrebbe fondato Roma il 21 aprile 753 a.C. I primi ingressi non sono, però, gli unici ad essere andati sold out. Ciò si è verificato anche ieri. In cui, sono stati messi a disposizione nuovi biglietti. Venduti nel giro di ventiquattro ore. Fino al 30 giugno, dunque, il Mausoleo risulta sold out. Ciò lascia intuire l’entusiasmo nato dalla notizia. Anche perché, dopo un anno come il 2020, vi era bisogno di una notizia simile.


Mausoleo di Augusto: riapre dopo 14 anni di restauro


Come funzionano le visite

Prenotare i biglietti è molto semplice. Tutto quello che occorre è visitare il sito ufficiale. Poi, si deve andare su “Booking“. In questa pagina, si trovano tutte le informazioni necessarie. Le visite durano circa cinquanta minuti. Ed esse hanno luogo dal lunedì al venerdì. Dalle 9:00 alle 16:00. L’ultimo ingresso è quello delle 15:00. Questo, però, fino il 21 aprile. Dal 22 aprile l’orario cambia. Gli ingressi saranno possibili dalle 9:00 alle 19:00. L’ultimo ingresso disponibile è quello delle 17:30. Inoltre, dal 22 aprile, i residenti a Roma non dovranno pagare il biglietto. Al contrario dei non residenti. Inoltre, dalla stesa data verrà aggiunta una novità. Ovvero, dei contenuti digitali. In realtà virtuale e aumentata.

Mausoleo di Augusto: cosa sappiamo del restauro?

Un primo restauro del Mausoleo di Augusto risale al 2008. Scopo principale era quello di delimitare la sua area originaria. Giungendo, quindi, al recupero di quest’ultima. Oltre che alla consolidazione delle parti meno salde della struttura. Insieme alla messa in sicurezza dell’area. Nel 2014, invece, è stato approvato un restauro di Piazza Augusto Imperatore. Che è stata, per così dire, liberata dai parcheggi. Nel 2017 la Fondazione TIM finanzia il progetto del restauro. Già a cura di Roma Capitale e Mibact. Fondazione TIM ha anche aperto un sito ufficiale. In cui si fornivano aggiornamenti sul restauro. Quest’ultimo si è poi concluso nel dicembre del 2020. Ed è stato annunciato dalla sindaca, Virginia Raggi.