Il Lambeth Bridge, e Giorgio V lo inaugura nel 1932

0
231

Il Lambeth Bridge: Giorgio V inaugura il ponte sul Tamigi

Lambeth Bridge

Il 12 luglio 1932, Re Giorgio V del Regno Unito, inaugura a Londra, l’ apertura del Lambeth Bridge. Il progettista è Reginald Blomfield, e si tratta di un ponte carrabile e pedonale nel centro di Londra, sul fiume Tamigi, tra Westminster e Lambeth, che sono due borghi londinesi. Inoltre, il Lambeth Bridge si trova vicino ad altri due ponti, che sono  l’ Westminster Bridge ed il Vauxhall Bridge.

Il Lambeth Bridge

Il Lambeth Bridge è un ponte londinese, con un traffico pedonale e stradale, che si trova ad est- ovest della città, ed attraversa il fiume Tamigi, che scorre verso nord a valle.  Tuttavia, il colore del ponte, s’ ispira allo stessa tonalità rossa, delle poltrone della Camera dei Lords, vicino al Palazzo di Westminster. Invece, il ponte di Westminster prende il colore, dall’ ispirazione della Camera dei Comuni, che è verde.

Il Lambeth Bridge, ed i borghi nelle zone est ed ovest

A Lambeth, e cioè nel borgo londinese, ad est del ponte sul Tamigi, si trovano diverse costruzioni e strutture di cui: il Lambeth Palace, il San Thomas’ Hospital, l’ Albert Embankment, e l’ Organizzazione Marittima Internazionale. Mentre, ad ovest dal borgo di Westminster ci sono: la Thames House, la Horseferry House, la Clelland House, l’ Abell House, la Torre di Millbank e Tate Britain.

Il primo progetto

Il ponte di Londra, che attraversa il Tamigi, si trova tra il Palazzo di Westminster ed il  Lambeth Palace. In Horseferry road, il Lambeth Bridge rappresenta la zona nord per accedere al ponte. Ciò nonostante, il primo ponte, risulta una struttura sospesa di 828 piedi, ossia di 252,4 metri di lunghezza, ed il progettista è Peter W. Barlow. Ma nel 1860, il parlamento inglese sanziona Barlow, il quale dopo due anni, apre il ponte a pedaggio.

I dubbi sulla sicurezza del ponte

Dal progetto di Barlow, il ponte ha un utilizzo pedonale, poiché mostra delle incertezze sulla solidità della struttura. Nel 1979, il Metropolitan Board of Works, si occupa della manutenzione del ponte, e della sicurezza dello stesso. Inoltre, l’uso del ponte come pedaggio viene tolto e nel 1910 tolto al traffico di veicoli, a causa della pericolosità.

Il Lambeth Bridge ed il nuovo progetto

Il London Country Council sviluppa un piano di progettazione nuovo, per risanare l’ area centrale di Londra. Di conseguenza, il piano include la sostituzione di un ponte stradale alla costruzione pericolante, che collega sull’ Horseferry. Nel 1924, il London County Council Act, autorizza il progetto dal nome “Lambeth Bridge”.

L’ ingegnere e gli architetti

La struttura del Lambeth Bridge, è un arco in acciaio, a cinque campate ed il progetto è dell’ ingegnere Sir George Humphreys. Gli architetti sono Sir Reginald Blomfield e Sir G. Topham Forrest, ed il costruttore Dorman Lungo. Il ponte presenta quattro corsie di traffico stradale, una rotatoria con l’ uscita in direzione di Palazzo Lambeth, un’ altra rotonda con la Millbank che incontra la Horseferry road. Tra il 12 ed il 19 luglio 1932, re Giorgio V del Regno Unito, inaugura il Lambeth Bridge a Londra.

Giorgio V del Regno Unito

George Frederick Ernest Albert, nasce a Londra il 3 giugno 1865, e muore il 20 gennaio 1936 a Sandrigham. Giorgio V è re d’ Irlanda, dei dominion britannici, della Gran Bretagna, ed è anche imperatore d’ India. Il sovrano d’ Inghilterra sale al trono dal 6 maggio 1910 fino alla sua morte nel 1936.

Il Duca di York

Nel 24 maggio 1892, la regina Vittoria nomina Giorgio, Duca di York, Conte di Iverness e Barone Killarney. In seguito il Duca si sposa con Mary, ed entrambi ricoprono nella corona inglese, diversi incarichi pubblici. Nel 1901, muore la regina Vittoria, e Giorgio acquisisce i titoli di Duca di Cornovaglia e di Rothesay, inoltre ottiene il titolo di Sua Altezza Reale il Duca di Cornovaglia e di York.

George eredita il trono inglese

Giorgio V, eredita la corona inglese in un periodo turbolento, poiché il People’ s Budjet  fallisce con a capo David Lloid George. Per cui, i conservatori, e gli Unionisti, che hanno il comando alla Camera dei Lord, falliscono a livello politico. Dopo le elezioni del 1910, Edoardo scioglie le Camere, ed il Parliament act dell’ anno successivo, definisce la rimozione dei poteri dei Lords.

Commenti