Il Gruppo VW si prepara a quotare Porsche in Borsa

Volkswagen intende inserire Porsche nel mercato azionario per rafforzare ulteriormente il progetto di transizione elettrica di tutto il gruppo automobilistico.

0
313
Porsche Gruppo VW
Porsche verrà quotata in Borsa.

Il Gruppo VW è al lavoro per la quotazione di Porsche in Borsa. I consigli di amministrazione di entrambe le società sono d’accordo nel portare avanti il progetto. Ad ogni modo, come si apprende da Volkswagen, la decisione finale dipenderà da “diversi parametri e condizioni generali del mercato”. L’azienda tedesca ritiene comunque che si tratti di un passo importante verso il processo di transizione elettrica di tutto il gruppo automobilistico.

Qual è la strategia del Gruppo VW per la quotazione di Porsche?

In merito alla suddivisione delle azioni, la parte quotata di Porsche verrebbe divisa in due: il 50% di azioni ordinarie, con diritto di voto, e il 50% di azioni privilegiate, che garantiscono un accesso anticipato al pagamento dei dividendi. Fino al 25% delle azioni privilegiate andrà sul mercato nell’ambito del processo di IPO iniziale, e a Porsche Automobil Holding – di proprietà delle famiglie Porsche e Piëch – spetterebbe il 25% più un’azione delle azioni ordinarie (a premio del 7,5%). In questo modo le due famiglie avrebbero il diritto di veto sulle pianificazioni del brand del Gruppo VW. Le azioni ordinarie non verrebbero offerte in borsa, così Volkswagen avrebbe sempre la maggioranza.

Porsche Macan elettrica: i test proseguono sotto la neve

La collaborazione Volkswagen-Porsche andrà avanti

Il Gruppo VW in una nota ufficiale ci ha tenuto a chiarire che: “La cooperazione industriale tra Volkswagen AG e Porsche AG continuerà dopo un IPO”. Questo vuol dire che la condivisione di piattaforme di veicoli elettrici e lo sviluppo in collaborazione andranno avanti. Intanto sembra che la Qatar Investment Authority (QIA), che in passato è stata tra i principali azionisti dell’azienda automobilistica tedesca, sia pronta ad acquisire una parte delle azioni privilegiate. Il processo di IPO prevede anche che circa 130mila dipendenti di Volkswagen AG e VW Sachsen GmbH – la sezione che si occupa dello stabilimento delle auto elettriche del gruppo a Zwickau – ottengano un pagamento una tantum di 2.000 euro cadauno.