Il gol di Gomez basta per battere l’Empoli, la Dea blinda il quinto posto in classifica

0
453

Nella 37° giornata di Serie A si sono affrontate Empoli e Atalanta. Gara mai messa in discussione, formazione di Gasperini maggiore in senso fisico e mentale, sempre con idee e sfruttano al massimo le occasioni create, sciupando anche diverse occasioni da gol. Empoli mai pericoloso, solo un’occasione che poteva portare il pareggio della squadra toscana, ma un grande intervento di Masiello salva il risultato. Formazione di Martusciello che rimanda la salvezza all’ultima giornata di campionato, con ancora il Crotone distante un solo punto.

PRIMO TEMPO – L’Atalanta domina, gestisce il gioco e copre bene gli spazi in mezzo al campo. Ci mette poco la formazione di Gasperini a passare in vantaggio, al 13° tiro potente da fuori area del Papu Gomez, complice della rete un errore in parata di Skorupski che non riesce a togliere la palla dallo specchio della porta, e squadra ospite già in vantaggio senza particolari sforzi. L’Empoli parte male, ma Martusciello da carica e grinta ai suoi uomini. Dopo lo svantaggio i padroni di casa apportano un buon break al gioco sfiorando il gol per ben due volte, prima con Bellusci che non trova la porta al centro dell’area di rigore e poi con El Kaddouri il quale non centra l’ultimo passaggio per mandare in porta Pucciarelli.

Al 35° a sorpresa primo cambio della partita, fuori Buchel dentro Diousse per la squadra toscana. L’Empoli cerca di chiudere in attacco il primo tempo, ma la difesa atalantina dopo le prime indecisioni iniziali chiude bene le azioni avversarie non concedendo azioni pericolose agli avversari.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa l’Atalanta ricomincia ad attaccare, intanto poco dopo il fischio iniziale altro cambio per l’Empoli dentro Dimarco fuori Krunic. Al 52° Skorupski, in questa occasione molto bravo, nega il gol a Kurtic, piatto a centro area dello sloveno, ma il portiere polacco salva il risultato con un ottimo intervento.

Appena un minuto più tardi Gomez cerca ancora gloria, Bellusci in questo caso salva tutto in scivolata sul cross teso dell’argentino.
Dopo l’ottimo avvio dell’Atalanta che è andata molto vicina al 2-0, sono i padroni di casa a spingere maggiormente sull’acceleratore, arrivando a due passi dal pareggio, ma un improvvisato Masiello nei panni del portiere salva il risultato per ben due volte a El Kaddouri sulla linea di porta. 

Al 66° ultimo cambio per Martusciello, fuori Pucciarelli dentro Thiam. L’Empoli ha bisogno di idee per cercare il gol del pareggio e quindi sperare ancora nella salvezza, ma dopo esser stato vicinissimo alla rete, i padroni di casa si fanno ipnotizzare dal gioco dell’Atalante e invece di riprendere la partita si sbilancia e rischia di concedere anche il 2-0 agli avversari ma ancora una volta in questa partita Skorupski salva il risultato su Paloschi, entrato al posto di Petagna nei minuti finali, dopo un perfetto schema da calcio di punizione, poco più tardi della rete sbagliata da Conti che entrato in area di rigore alza incredibilmente alle stelle il raddoppio.

Negli ultimi instanti di partita Gasperini decide di concedere minuti anche a Grassi e Hateboer e far sedere in panchina gli stanchi Kessie e Spinazzola.

Dopo i quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro l’Atalanta torna alla vittoria dopo i tre pareggi consecutivi ottenuti nelle giornate precedenti e sale a quota 69 punti ad un solo punto dalla Lazio e mettendo al sicuro il quinto posto in classifica. Per l’Empoli invece è una sconfitta che sa quasi di delusione, perchè forse questa partita è stata la fotografia della stagione della squadra toscana, dove la difesa non è capace di trattenere le iniziative avversarie e sopratutto la poca lucidità sotto porta. Quindi lotta salvezza ancora aperta per la squadra di Martusciello che si giocherà il tutto per tutto in trasferta contro il Palermo nell’ultima partita di campionato.

Commenti