Il Giappone contro la Cina sulla situazione degli uiguri

0
289
Giappone contro la Cina

La posizione del Giappone contro la Cina si sta complicando sempre di più. Questa volta, Tokyo ha fornito delle importanti informazioni a Stati Uniti e Regno Unito. Le prove, riguardavano la tragica situazione degli uiguri in Cina. Cina e Giappone sono stretti alleati commerciali, ma questa posizione ha favorito l’avvicinamento del secondo verso gli Stati Uniti.

Che cosa dicono le prove del Giappone contro la Cina?

Lo scorso anno il Giappone ha fornito delle informazioni essenziali a Regno Unito e Stati Uniti. Queste prove, riguardavano la situazione degli uiguri in Cina. Gli uiguri sono una minoranza mussulmana che Pechino perseguita da tempo. Il Giappone aveva imposto una sola condizione: voleva che l’identità dell’informatore rimanesse riservata. Di conseguenza, gli Stati Uniti hanno deciso di aumentare le sanzioni su Pechino. Donald Trump ha motivato la scelta dicendo che il gigante asiatico continua a violare i diritti umani. La dichiarazione del vicepresidente Mike Pence non ha tardato ad arrivare: “Il Partito comunista ha imprigionato più di un milione di musulmani cinesi, compresi gli uiguri, in campi di internamento dove subiscono il lavaggio del cervello 24 ore su 24“. Allora, Pechino ha risposto accusando l’Occidente di interferire nei suoi affari.

Il rapporto tra Giappone e Cina

Nonostante anche la Gran Bretagna si sia unita alla posizione americana, il Giappone ha preferito essere più cauto. I leader giapponesi hanno sostenuto “di stare osservando attentamente la situazione con preoccupazione“. Un dichiarazione che cerca di non inimicarsi la Cina e di far capire all’Occidente di essere dalla sua parte. Questa fuga dalle proprie responsabilità va guardata nel contesto geopolitico in cui si inserisce. Il Giappone è il più grande partner cinese. Per questo motivo, non può permettersi di danneggiare le relazioni con Pechino. Tuttavia, i problemi diplomatici di Tokyo sono ancora più complessi. Quest’anno, gli è stato indirettamente chiesto di scegliere da che parte stare nella guerra Stati Uniti-Cina. Un scelta complessa, da una parte c’è il suo alleato commerciale e dall’altra, un alleato militare.

La tragica storia degli uiguri

Intanto, la Cina continua a negare l’innegabile. Milioni di uiguri sono stati deportati in campi di lavoro e rieducazione, accusati di essere dei terroristi. La loro unica colpa è di essere mussulmani. L’esistenza di questi campi è stata documentata da tempo. Inoltre, in altri rapporti sono emersi dei dettagli scioccanti. Il mondo ha conosciuto le modalità con cui i militari cinesi giustificano ai giovani uiguri l’assenza dei genitori. Questi, sono costretti a lavorare per ore in campi appositi, producendo gran parte del cotone che arriva dalla Cina. Spostandoci in altri campi, è possibile trovare una condizione ancora più agghiacciante. I cinesi stanno cercando di convertire gli uiguri con la forza. Questi vengono arrestati per motivi futili, come avere la barba lunga o chiedere passaporti esteri. Si tratta di una delle discriminazioni più tremende di questa epoca e se ne parla ancora troppo poco.


Chi sono gli uiguri e cosa succede in Cina


Commenti