Il ghee: come si prepara e come si usa

0
743

Il ghee. Una parola particolare, che però nasconde una cosa più semplice di quel che sembra. Si tratta, infatti, di semplice burro chiarificato.

Il ghee: come farlo?

Come già detto, stiamo parlando di burro chiarificato. Farlo è semplice: dovrete riscaldare il burro per una ventina di minuti. Una buona parte del siero verrà a galla, e dovrete rimuoverla. Qualche residuo rimarrà in fondo alla pentola, ma anche questo è del tutto normale. Dovrete quindi colare il burro ottenuto, e lasciar raffreddare. Ne risulterà una mistura simile a salsa di mele, molto liscia e uniforme.

Ma perché farlo in casa?

Questo prodotto è molto costoso sul mercato, e non sempre si può sostituire con l’olio. In ogni caso, sul web troverete molti video che potranno darvi un’idea più precisa della procedura. A raccontarci la sua esperienza è Dara O’Brien, direttore creativo di Lake Isle Press. Ed è proprio lei a porsi la domanda: vale la pena, in definitiva, farsi in casa questo ingrediente? Secondo lei, anche dopo averlo provato in alcune ricette, sì. Infine, continuando le sue ricerche, Dara O’Brien ha scoperto che molte persone usano il ghee. Non solo, c’è chi conserva il siero che normalmente verrebbe eliminato, per usarlo nel purè di patate, ad esempio. Come anche chi ripesca i residui che rimangono in fondo alla pentola, per spalmarli sulle verdure o sul pane tostato. Come per tutte le novità, insomma, si va un po’ a tentativi.

Ricette natalizie: pandoro torroni panettoni cosa serve