lunedì, Luglio 22, 2024

Il Geografo Franco Farinelli e la concezione della Terra

Il Geografo Franco Farinelli, autore del libro L’invenzione della Terra, sarà ospite della Fondazione Sabe per l’arte di Ravenna per commentare i lavori di Gabriella Benedini. Sabato 9 aprile alle 17 è in programma uno degli eventi collaterali alla mostra Un viaggio, la conferenza Il cielo, la mappa, la Terra: la natura della modernità.


Franco Farinelli e la Geografia di Gabriella Benedini


Cosa accomuna la concezione di universo del Geografo Franco Farinelli e Gabriella Benedini?

Per l’artista tracce e segni dispersi hanno una notazione visiva e mentale e ogni cosa assume la rilevanza di un punto nell’universo. Quindi, gli elementi sono posti in relazione a una dimensione che ne trascende la fisicità. In mostra Arpe di Ninive e Vele fanno riferimento alla navigazione e agli strumenti musicali che sembrano custodire voci e suoni lontani. Benedini trova nel racconto per eccellenza, il mito, il rapporto tra la musica e lo spazio, nella misurazione dell’eco risonanze di tempi e luoghi altri. Inoltre, le suggestioni di mappe illeggibili, strade e misurazioni, motivi a rilievo sono indicazioni di memorie del sottosuolo. Farinelli parlerà di Geografia, rappresentazione della Terra e cartografia che nell’esposizione individuano i punti del corpo e anche di un territorio. L’esperto illustrerà i metodi per riprodurre il mondo dei secoli e i cambiamenti della concezione dell’universo nei secoli.

La mostra a Fondazione Sabe

Gabriella Benedini crea un percorso leggibile fra le singole realizzazioni, con attenzione allo spazio, al contesto e all’occasione. Il lavoro nasce nell’intimità dello studio e aspira a visioni che travalicano la connotazione fisica, trova nel momento in cui è sistemato una forma compiuta. La sua mostra sarà visitabile fino al 16 luglio. 

L’invenzione della Terra del geografo Franco Farinelli

Il libro è una riflessione sul modo in cui l’umanità definisce il mondo in cui vive. La Terra piatta o sferica, l’universo governato dall’ordine o sconvolto dal caos trovano nella cartografia l’espressione materiale. Farinelli descrive le prime forme di rappresentazione geografica, dalla Genesi e l’Enuma Elis babilonese, e le moderne mappe e le immagini satellitari. Parla anche delle cosmogonie e dei miti che hanno contribuito a plasmare la concezione del mondo.

Odette Tapella
Odette Tapella
Vivo in piccolo paese di provincia. Mi piace leggere, fare giardinaggio, stare a contatto con la natura. Coltivo l'interesse per l'arte, la cultura e le tradizioni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles