Il gatto: perché dorme ai piedi del nostro letto?

0
385

Spesso il gatto pare fare cose che non riusciamo a capire completamente. Dal raggomitolarsi nel lavandino del bagno, a infilarsi tra le nostre gambe mentre camminiamo per la casa. O dormire ai piedi del nostro letto.

Il gatto, che spiegazione dare?

Il sito Vets Explain Pets ha cercato di dare una spiegazione a questo comportamento. Possiamo immaginare che il gatto si affezioni a chi lo nutre e si prende cura di lui: ovvio quindi che scelga il posto dove può stare più vicino al suo padrone. E quale luogo migliore del fondo del nostro letto, o direttamente sui nostri piedi? Ma potrebbe esserci anche un’altra ragione.


Il gatto con gli occhiali aiuta i bimbi con problemi alla vista


Istinto di sopravvivenza

Anche se ormai diventati domestici a tutti gli effetti, stiamo sempre parlando di animali. Il gatto, quindi, non ama dormire in una cuccia o in posti da dove potrebbe avere difficoltà a districarsi. Riposare ai piedi del letto, dunque, gli garantirebbe la massima libertà di movimento, nel caso in cui fosse costretto a scappare velocemente. Ma se vogliamo trovarci un motivo di affezione nei nostri confronti, anche questo potrebbe essere vero: rimane il posto perfetto per avere sempre tutto sotto controllo. Una stretta sorveglianza verso il padrone, insomma.

Istinto di protezione

Sappiamo che i gatti sono molto territoriali. Ma la posizione più prossima al loro padrone può offrire loro anche un luogo caldo e accogliente, facendoli sentire più tranquilli e a loro agio. Per istinto o per protezione, insomma, possono esserci tanti motivi per cui un gatto potrebbe voler condividere il letto con noi.