Il Dj Joseph Capriati accoltellato dal padre

0
524

Un tristissimo fatto è accaduto ieri sera, il famoso Dj Joseph Capriati è stato accoltellato dal padre. Capriati si trovava nell’abitazione del padre a Falciano, frazione di Caserta, secondo le prime ricostruzione sarebbe stato colpito all’addome. Ora è ricoverato presso l’ospedale S’Anna e San Sebastiano di Caserta.

Quali sono i motivi dell’accoltellamento?

Secondo le prime indagine della Polizia di Stato, il Dj Joseph Capriati si trovava nella casa del padre. In questo periodo a causa della pandemia non sta lavorando. In genere trascorre gran parte dell’anno in Spagna e poi in giro per l’Europa e il mondo per suo lavoro.  Durante la cena, per futili motivi, durante una discussione dove erano presenti altri familiari, il padre l’avrebbe accoltellato. I poliziotti hanno trovato il coltello e sequestrato. Ora il padre si trova rinchiuso presso il carcere di  San Maria Capua Vetere. Il Figlio è ricoverato in ospedale, la ferita è molto profonda.

La carriera del Dj Joseph Capriati

Joseph Capriati è conosciuto in tutto il mondo, inizia a suonare per gioco sin da giovane all’età di 11 anni. Oggi è una star nella musica tecno e della house. Ha svolto dj set con altri professionisti famosissimi del suo settore. Ha collaborato con Carl Cox, Joe Beltram, Adam Beyer e Danny Tenaglia. Capriati è famoso nel mondo, detiene un record personale, è riuscito a suonare per 25 ore e 30 minuti senza interruzioni presso il club Heart di Miami. Lo scorso autunno aveva pubblicato il suo ultimo lavoro ”Metamorfosi” dove c’era anche una collaborazione con un artista famosissimo napoletano Jemes Senese.


ZOOM: Ecco chi paga per entrare nei nightclub virtuali


In questo periodo non lavorava a causa della pandemia, ma aveva progettato un altro lavoro, insieme ad un altro grande artista napoletano Enzo Avitabile. Ha 18 anni aveva stampato il suo primo disco. Incominciarono a suonarlo tanti artisti internazionali, arrivarono le prime richieste per suonare nei locali. Da allora capii veramente che sarebbe diventato il suo lavoro.

Commenti