Il coronavirus in Spagna

0
1413
coronavirus_spagna

Il coronavirus in Spagna non ha ancora prodotto una catena di contagi come in Italia, infatti si contano al momento 165 casi in tutto il Paese.

La mappa del Coronavirus in Spagna

In questo momento ci sono 165 casi di Coronavirus in Spagna.

Nella Comunità di Madrid ci sono 56 casi, con il focolaio nella cittadina di Torrejón d’Ardoz. 13 di queste persone fanno parte del personale sanitario.

Invece, nella Comunidad Valenciana ci sono 13 casi. Qui si è verificato un decesso a causa di una polmonite il 13 febbraio, ma martedì scorso le autorità sanitarie hanno confermato la presenza di SARS-CoV-2 in seguito alla necroscopia. È il primo morto a causa del coronavirus in Spagna.

Ancora, 15 in Catalogna, 13 in Andalusia, 13 nei Paesi Baschi, 10 in Cantabria, 8 nelle Canarie, 8 in Castiglia e León, 7 in Castiglia-La Mancia, 6 in Extremadura, 3 in La Rioja, 3 nelle Baleari, 2 in Navarra, 2 nelle Asturie. In quest’ultima regione, il ricovero riguarda dello scrittore cileno Luis Sepúlveda, di anni 70, e di sua moglie, la poetessa Carmen Yañez di anni 66. Quest’ultima però è sotto osservazione. Entrambi avevano soggiornato in Portogallo per assistere al Festival letterario Correntes d’Escritas a Póvoa de Varzim, tra il 18 e il 23 febbraio, dove si pensa abbiano contratto il virus.

Le ultime misure delle autorità

Nelle ultime ore, il Ministero della Sanità spagnolo ha varato due tipi di misure.

Porte chiuse per le competizioni sportive

La prima misura, riguarda le competizioni sportive a porte chiuse con squadre provenienti da zone di focolai, quali l’Italia, Singapore, Corea del Sud, Iran e Giappone. Perciò, le partite a porte chiuse saranno quelle tra il Valencia vs. Atalanta del 10 marzo (Champions League) e il Getafe vs. Inter il 19 marzo (Europa League). Inoltre, saranno a porte chiuse anche le partite di basket del 5 marzo Valencia vs. Armani Milano e il Girona-Venezia il 19 marzo dell’Eurocup. Le partite invece, tra squadre locali, si svolgeranno come di consueto.

Sospensione dei congressi medici

Un’altra disposizione, è la sospensione di tutti i congressi medici per rendere disponibile nelle prossime settimane, il personale sanitario. Inoltre sia le autorità locali che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sconsigliano la partecipazione in questo tipo di eventi all’interno di strutture sanitarie, per evitare il contagio.

Al momento, alcune aziende fanno lavorare da casa i propri dipendenti e riducono o annullano i viaggi all’interno del Paese e all’Estero, specie se si tratta di zone ad alto rischio.

Infine, nelle prossime ore potrebbero esserci nuove misure da parte delle autorità per contenere il contagio del Coronavirus in Spagna.