Concorso letterario Metropoli di Torino, spazio anche ai giornalisti

Un riconoscimento agli operatori della comunicazione e della cultura, ricordando Gianni Ferraro, fondatore del Videogiornale

0
272
Concorso letterario Metropoli di Torino
Il concorso valorizza il talento degli scrittori

Il concorso letterario Metropoli di Torino assegna un premio speciale agli articoli e i reportage con tema cultura. L’associazione Arte città amica riconosce l’importanza del giornalismo nella diffusione dell’infomazione e del sapere e offre un riconoscimento ai professionisti che seguono rassegne ed eventi culturali. Le sezioni ufficiali sono aperte alla narrativa e alla poesia.

Il concorso letterario dà spazio a chi opera nel campo della comunicazione, ricordando il fondatore del Videogiornale, Gianni Ferraro, scomparso di recente. La scrittura giornalistica è un genere letterario che il pubblico incontra quotidianamente, caratterizzato dallo stile semplice e immediato. Le inchieste e gli articoli descrivono i fatti e i personaggi del momento e catalizzano l’attenzione su argomenti e vicende. Il giornalista è un letterato che vive gli eventi e li riporta per far conoscere a tutti ciò che accade nel mondo.

Il concorso letterario Metropoli di Torino è aperto a poesia e narrativa

Altro premio speciale di quest’edizione del concorso letterario è quello per la saggistica edita e non. Prosa, volume in versi, racconti e fiabe e poesie singole sono le altre categorie dell’iniziativa culturale. Gli autori possono presentare degli elaborati a tema libero entro il 31 maggio all’indirizzo e-mail: [email protected]. Arte città amica mette a disposizione 2mila € per i primi classificati di ogni sezione a cui si aggiungono trofei, targhe e diplomi oltre alla pubblicazione sull’antologia del concorso. Il volume sarà presentato alla cerimonia di premiazione in programma il 31 ottobre; in seguito sarà scaricabile dal sito dell’associazione.

Il centro Arte città amica propone nel corso dell’anno anche concorsi di pittura, disegno e grafica. L’associazione opera a Torino e in Piemonte, ma promuove anche incontri e gemellaggi in tutto il territorio nazionale.

Commenti