Il chili: un piatto succulento e salutare

Un meraviglioso piatto completo e gustoso

0
263
chili con carne

Carne di manzo, fagioli neri, salsa di pomodoro e peperoncino. Ecco i quattro ingredienti base che fanno del chili con carne un piatto succulento e salutare. Dal sapore deciso e gustoso questa preparazione richiede una cottura lenta. Lasciatevi conquistare dal cibo più amato dai cowboys texani e scoprite alcune deliziose varianti della ricetta tradizionale. Il chili è una delle pietanze più amate della cucina tex-mex. Nonostante l’apparenza esso può portare dei benefici alla salute dell’organismo. Andiamo a scoprire qualche curiosità su questo piatto così gustoso!

Dove nasce il chili? Storia della gustosa pietanza

il Chili è un piatto succulento ma anche salutare, poiché fornisce un grande contributo di proteine e fibre al nostro corpo. Esso nasce in Messico come pietanza tipica della tradizione culinaria dei popoli amerindi. Nel XIX secolo esso conquista letteralmente gli Stati Uniti grazie alla diffusione da parte di venditrici ambulanti di origine messicana che viaggiavano in Texas. Proprio a San Antonio i saloon iniziano a cimentarsi nella preparazione di questo stufato.

In realtà il chili è una salsa di origine messicana a base di peperoncini, pomodoro e cipolla. La derivazione del nome è alquanto controversa. Da un lato chili è il nome generico che si dà ai peperoncini in Messico e alla salsa sopra descritta. Dall’altro il riferimento va a un celebre piatto di carne, il chili en carne appunto, che presenta numerose varianti anche vegetariane e vegan.

Per la sua composizione, la salsa a base di chili messicano può essere servita come piatto unico all’interno di un pasto.

Nord America vs. Messico

Definire l’esatta provenienza di questo piatto succulento non è molto semplice. La nascita del chili ha una storia controversa nella cucina messicana. Forse il celebre stufato sarebbe una ricetta degli indigeni nordamericani rielaborata dai messicani. Le ragioni che avrebbero portato a una revisione della ricetta originale sarebbero due: una continua mescolanza tra le popolazioni nella prima metà del XIX secolo; e l’esigenza di conservare la carne (il manzo in particolare) a lungo anche durante i periodi di magra. Tradizionalmente il chili era preparato con carne essiccata con spezie e grasso, al fine di avere una disponibilità di questo ingrediente per quanto più tempo possibile.

Secondo la ricostruzione degli storici di cucina il piatto che oggi conosciamo con il nome di “chili” nascerebbe dall’unione della salsa chili messicana con gli stufati di carne degli indiani d’America.

Chili messicano, texano e americano

Come abbiamo visto, risalire alla paternità del chili è una vera impresa. Molte sono le varianti di questa deliziosa pietanza speziata ma…quale tra queste è la migliore?

Difficile scegliere. Le preparazioni messicana, texana e americana sono simili ma presentano tratti di peculiarità. Una una sfida a colpi di forchetta e cucchiaio per ricevere la corona di miglior chili si combatte da sempre tra queste tre ricette.

In realtà le differenze tra esse sono minime. Se nel chili messicano la salsa può non prevedere la presenza del macinato di manzo, nella versione USA, come anticipato, viene utilizzata la carne. Il chili texano comprende solo carne (spezzatino, tagliata a cubetti, non macinata e la cottura prevede ore e ore sui fornelli), peperoncini e spezie. La versione texana deve il suo sapore all’Ancho Chiles, un peperoncino dal sapore affumicato.

Benefici del chili: piatto succulento e salutare

Contrariamente a ciò che si pensa, il chili può essere un piatto equilibrato e salutare.

Secondo la dietista Valerie Agyeman:” Il Chili non è soltanto delizioso, ma anche ricco di fibre, proteine e altre vitamine e minerali essenziali”

Dal sapore versatile il chili può essere adottato per soddisfare i bisogni di una dieta bilanciata. Pietanza dal ricchissimo contenuto di proteine dato dalla presenza di carne e fagioli, esso è particolarmente indicato per migliorare la salute della pelle, del sangue, dei capelli e delle unghie.

“Non solo le fibre aiutano la regolarità intestinale” continua Agyeman, “ma hanno anche una funzione di assorbimento del colesterolo”

I migliori ingredienti per un chili salutare

Per una ricetta nutriente gli esperti raccomandano la presenza dei seguenti ingredienti:

Fagioli: ricchi di fibre e proteine

Varietà di spezie: esse contengono antiossidanti naturali fondamentali per il nostro organismo

Olio d’oliva: un solo cucchiaio apporta la giusta quantità di grassi “buoni” necessari al nostro corpo.

Cipolla: ricche di vitamina C e B, contengono anche probiotici. Nonostante il loro particolare odore, sono un vero booster vitaminico!

Peperoni e pomodori: grande apporto di vitamina K e C.

Ricetta del chili en carne e la variante veg

Accompagnato da tortillas de maìs, salsa di avocado oppure da un’ottima panna acida, il chili, in qualunque sua versione, è davvero delizioso. Come rifiutare una porzione (o anche due di questo gustoso stufato?

Vi propongo di seguito una ricetta del chili en carne per portare la sua squisitezza direttamente a casa vostra.


https://ricette.giallozafferano.it/Chili-con-carne.html


Ecco invece la versione veggie, per un chili adatto ad ogni palato!


https://www.lacucinaitaliana.it/news/cucina/chili-vegetariano/


Commenti