Il CDC: avvisa che anche gli animali, possono infettarsi dal Monkeypox

0
200

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ora elencano 10 animali, compresi i cani, che possono essere infettati dal vaiolo delle scimmie. Finora non si sapeva che i cani potessero contrarre il virus Monkeypox.

Il CDC avvisa che Monkeypox fa il salto dall’uomo al cane

Anche il migliore amico dell’uomo non è esente dall’attuale emergenza sanitaria pubblica del vaiolo delle scimmie. Mentre decine di esseri umani sono stati infettati in tutto il mondo, il primo caso di un cane che ha catturato il virus MPXV è emerso a Parigi. Il levriero italiano di quattro anni ha sviluppato sintomi 12 giorni dopo che i suoi proprietari hanno iniziato a mostrare i sintomi. I due uomini hanno una relazione non esclusiva e vivono insieme. Lasciano che il cane dorma nel letto con loro.

Il primo caso sospetto

Di trasmissione da uomo a cane del Vaiolo delle Scimmie è stato segnalato a Parigi, portando i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ad aggiornare il proprio sito Web per includere i cani tra gli animali suscettibili di contrarre il virus.

CDC: secondo le autorità mediche

I sintomi del cane includono “lesioni sulla pelle e sulle mucose, pustole sull’addome e una sottile ulcerazione anale”. Da quando il povero cane ha iniziato a mostrare sintomi, lo hanno tenuto isolato da altri animali domestici e umani. “Questo è il primo incidente che stiamo scoprendo dove c’è la trasmissione da uomo ad animale”, ha detto Rosamund Lewis, ricercatrice principale del vaiolo delle scimmie dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. “Quindi, a diversi livelli, si tratta di nuove informazioni. Non è un’informazione sorprendente, ed è qualcosa a cui siamo stati attenti”.

Il virus: Monkeypox

Può essere trasmesso attraverso un contatto pelle a pelle prolungato e condividendo oggetti come asciugamani e lenzuola. Si diffonde anche attraverso le goccioline respiratorie durante i baci. Il virus produce sintomi simil-influenzali e un’eruzione cutanea dolorosa che può trasformarsi in croste trasudanti. I sintomi e la contagiosità possono durare un mese. Sebbene la malattia sia raramente fatale, può lasciare cicatrici.

Vaiolo delle scimmie: di cosa si tratta esattamente?

Il rischio per gli uomini

A circa 1,5 milioni di uomini che hanno rapporti sessuali con uomini è stato consigliato di sottoporsi al vaccino. Poiché sono considerati i più a rischio di contrarre il virus, ma le forniture del vaccino sono rimaste estremamente limitate. Mentre New Orleans si prepara a un massiccio afflusso di membri della comunità LGBTQ per il festival annuale Southern Decadence a Crescent City, i funzionari sanitari avvertono che la festa del circuito di cinque giorni diventerà un importante evento di superdiffusione MPXV .

Il raduno del fine settimana del Labor Day attira in genere 100.000-300.000 partecipanti

Secondo Jennifer Avegno, direttore sanitario di New Orleans, il governo federale ha accettato di somministrare allo stato solo 9.200 dosi del vaccino MPXV, alcune delle quali non arriveranno prima della metà di settembre. In risposta, il dottor Demetre Daskalakis, vice coordinatore della risposta al vaiolo delle scimmie della Casa Bianca di recente nomina, ha dichiarato a LGBTQ Nation : “La Casa Bianca sta lavorando a stretto contatto con i funzionari sanitari della Louisiana e di New Orleans per coordinare una strategia efficace per combattere la diffusione del virus in questo evento e ad altri piace in giro per il paese”.

CDC: quasi 11.000 casi di vaiolo delle scimmie

Negli Stati Uniti al momento della pubblicazione, ci sono 11.000 casi, secondo il CDC. Tuttavia, gli esperti di malattie infettive ritengono che questo numero sia probabilmente un conteggio insufficiente. I casi nazionali raddoppiano circa ogni 7,6 giorni, secondo Trevor Bedford, un biologo computazionale del Fred Hutchinson Cancer Center citato dal Washington Post.