Il Btp Futura, davvero cosi conveniente?

0
452

Si parte con il Btp Futura , dopo il successo del Btp Italia di Maggio edizione che il ministero delle Economia e delle Finanze ha dedicato interamente a finanziare le spese dei provvedimenti del Governo a supporto del sistema sanitario per la salvaguardia del lavoro e a sostegno dell’economia nazionale, dopo la pandemia del Covid-19.

Per lo stesso motivo ecco una nuova Emissione di Btp che partirà da Lunedì  6 Luglio fino a venerdì 10 con caratteristiche particolari.

Caratteristiche del BTP Futura

Il titolo avrà ana durata di dieci anni con un tasso cedolare crescente nel tempo, (step up).

– 1,15% dal primo al quarto anno;
– 1,30% dal quinto al settimo anno;
– 1,45% dall’ottavo al decimo anno.

I tassi cedolari definitivi saranno annunciati alla chiusura del collocamento, e non potranno comunque essere inferiori ai tassi cedolari minimi garantiti. Inoltre, il tasso cedolare dei primi 4 anni resterà invariato, mentre in base alle condizioni di mercato potranno essere rivisti a rialzo solo i tassi successivi al primo. Il codice ISIN del titolo durante il periodo di collocamento è IT0005415283.

Per il titolo è previsto un premio fedeltà pari all’1% del capitale investito, che potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto, sulla base della media del tasso di crescita annuo del Pil nominale dell’Italia registrato dall’ISTAT nel periodo di vita del titolo, per coloro che lo acquistano all’emissione e lo detengono fino a scadenza.

Tassazione e commissioni

Ai sottoscrittori non verranno applicate commissioni per gli acquisti nei giorni previsti per il collocamento  e anche la tassazione resterà quella agevolata dei titoli di stato 12,50% compresa anche l’esenzione delle imposte di successione come previsto per i Buoni del Tesoro.

Queste sono le caratteristiche principali del Btp Futura, certo prima di acquistarlo bisogna ponderare  e tener presente  che in dieci anni il titolo  ha una durata appena sopra l’ 1% poca per l’stabilità politica che ci troviamo a vivere e che potrebbe incidere sul rendimento del titolo.

Commenti