Il Brooklyn Museum restituisce molti manufatti alla Costa Rica

Si tratterebbe di più di 1300 artefatti.

0
239
Brooklyn Museum

Il Museo Nacional de Costa Rica a San José ha affermato che il Brooklyn Museum di New York gli avrebbe restituito 1305 manufatti precolombiani.

Il Brooklyn Museum: quando è avvenuta la restituzione?

Sebbene il ritorno sia stato annunciato solo la scorsa settimana, il fatto sarebbe avvenuto nell’ottobre 2020. Rocío Fernandez, direttore del Museo Nacional de Costa Rica, ha affermato che alcune opere sono state esposte in una galleria dedicata all’arte precolombiana che è attualmente in fase di ristrutturazione.


Brooklyn Museum: celebri opere all’asta


La collezione di Minor Cooper Keith

Le opere sono arrivate al museo dalla collezione di Minor Cooper Keith. Si tratta di un magnate attivo durante il XIX e il XX secolo la cui ricchezza proveniva dal commercio di banane e dalle imprese ferroviarie in Costa Rica. Studi recenti si sono concentrati sulle pratiche di sfruttamento su cui si basano le attività di Keith. Dan Koeppel, l’autore di un libro del 2008 sul commercio delle banane, ha paragonato i lavoratori di Keith a “schiavi”, come da lui sostenuto in un’intervista del 2020 con NPR (National Public Radio).

Il Brooklyn Museum: quali sono gli oggetti restituiti?

Tra gli oggetti inviati nel 2020 in Costa Rica ci sono una lapide, utensili per mangiare e un metate, una pietra usata per macinare cereali e semi, a forma di leone. Alcuni di questi manufatti risalgono a diversi millenni fa. Il National Insurance Institute del Costa Rica ha pagato 44mila dollari per spedire le opere d’arte da New York.

Il recupero del passato

Sylvie Durán, ministro della Cultura e della Gioventù del Costa Rica, ha dichiarato: “Il recupero di questi pezzi archeologici significa recuperare frammenti del nostro passato che hanno attraversato i nostri confini quando ancora non avevamo una legislazione per impedirlo”.

Non è la prima volta

Già nel 2011, il Brooklyn Museum aveva restituito 981 opere della collezione Keith in Costa Rica. Anche in quel caso, il National Insurance Institute aveva pagato 88mila dollari per la spedizione delle opere. All’epoca, il Brooklyn Museum aveva affermato che non vi era stata alcuna richiesta da parte della Costa Rica.