“Il Book Pride” ospite a Palazzo Ducale di Genova

0
241

Dal 18 al 20 ottobre il Palazzo Ducale di Genova ospita la fiera nazionale dell’editoria indipendente. Giunta alla sua terza edizione, la manifestazione si divide tra l’area Young, editoria per i libri per ragazzi, e quella tradizionale, rivolta al restante parte dei lettori.

Per quanto riguarda l’editoria per ragazzi, già da venerdì 18 sono previsti laboratori con incontri con Daniela Carucci, autrice di un libro, “Ruggiti”, ambientato per le vie di Genova. Ma anche accostarsi al mondo di Gianni Rodari, alla vigilia del centenario della sua nascita nel 2020. Interessante appare anche il laboratorio dedicato alla scienza, che intende accostare i bambini alla scoperta, con strumenti semplici, di reazioni naturali che avvengono intorno a noi.

Il tradizionale libro animato dalla tecnologia occupa il laboratorio “Papà Papageno racconta Il Flauto Magico”, rivisitazione in una versione nuova del grande classico di Mozart. Molti altri sono i laboratori in programma per il mondo dell’infanzia, cui l’editoria ha storicamente guardato sempre con molta delicatezza, almeno fino a un certo periodo.

Questa edizione ha prospettive più ambiziose delle precedenti, contando su un maggior spazio espositivo. Oltre 100 le case editrici presenti a conferma dell’importanza dell’editoria indipendente in Italia.

La manifestazione sarà guidata dallo scrittore Giorgio Vasta, affiancato nella direzione generale da Isabella Ferretti.

Tema di Book Pride 2019 è “Ogni Desiderio”, inteso come legame tra chi scrive e chi legge, in un rapporto tenuto insieme dal ruolo dell’editore. Nel programma è previsto un ciclo sei lezioni d’autore, tenute da Violetta Bellocchio, Carlo D’Amicis, Claudia Durastanti, Alessandro Robecchi, Nadia Terranova e Michele Vaccari.

Segue “Stelle Polari”, ciclo di conversazioni sull’oggetto del desiderio, la propria stella polare, in un percorso alterno tra avvicinamento ed allontanamento ad esso.

Anche per questa sezione di Book Pride sono previsti laboratori, rivolti chi allo studio delle traduzioni di opere importanti come “Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde, chi l’esercizio della gestualità pittorica contemporaneo all’ascolto di letture ad alta voce.

L’ingresso è gratuito e gli orari di apertura sono venerdì dalle 14 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 20.  

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here