Il benessere con i semi oleosi? Ecco quali usare

0
509
il benessere

Sapevate che si può trovare il benessere per il proprio corpo con i semi oleosi? Ebbene sì. Ci sono cinque semi in particolare che hanno delle proprietà che aiutano a stare bene. Ma attenzione, non tutti possiamo usarli. Quindi prima di utilizzarli consultare sempre il proprio medico.

Quali sono i semi oleosi utili per il benessere?

I semi oleosi di vegetali come sesamo, papavero, lino, canapa e girasole sono una buona fonte di fibre per il nostro benessere con le loro fibre, proteine e sali minerali. Ormai si possono trovare ovunque, anche nei supermercati. Si possono utilizzare come più ci piace. Insieme allo yogurt oppure nelle zuppe. Ma attenzione. Secondo una nutrizionista se si soffre di diverticolite o di problemi intestinali, non si possono utilizzare.


Nuove mode: l’utilizzo della canapa nel mondo benessere e food


I semi di Sesamo

I semi di sesamo, conosciuti per l’alto contenuto di minerali e carboidrati, sono utili per la prevenzione all’osteoporosi e per le malattie cardiocircolatorie. Per questo sono indicati per il nostro benessere. Sono semi oleosi, considerati una delle principali fonti vegetali di calcio e sono dunque utili per rinforzare ossa e denti. Contengono, inoltre, magnesio, fosforo, ferro, manganese, selenio, zinco e una buona quota di proteine vegetali. In ogni frutto, la percentuale di olio oscilla dal 40 al 60% e questo determina l’alta resa nell’estrazione oleosa.

Semi di Papavero

I semi di papavero sono conosciuti per l’alto contenuto di calcio e vitamina E, ma anche per l’effetto sedativo e calmante sul sistema nervoso. Molto utilizzati in cucina, soprattutto per arricchire prodotti da forno, sono anche una fonte di grassi e proteine. Per il benessere psicologico è un toccasana. Il contenuto di calcio è un valido aiuto per la salute di denti e ossa, soprattutto per le donne in menopausa, mentre quello di manganese combatte l’azione dannosa dei radicali liberi e contribuisce a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. I semi di papavero contengono inoltre i fitosteroli che riducono la concentrazione di colesterolo nell’organismo. Come tutti i semi oleosi, anche i semi di papavero sono molto utilizzati negli impasti di prodotti da forno e in pasticceria: davvero gustoso l’abbinamento con gli agrumi che vede spesso questi semini coprotagonisti di torte assieme ad arance o limoni.

Il benessere con i semi di Lino

I semi di lino sono noti principalmente per il loro elevato contenuto di omega-3, acidi grassi polinsaturi dalle proprietà antiossidanti, utili per prevenire le malattie cardiovascolari e le patologie associate all’invecchiamento. Una porzione standard di 30 g di semi di lino soddisfa quasi il 60% del fabbisogno giornaliero di acidi grassi polinsaturi di un adulto medio. Inoltre i semi di lino sono ricchi di fibre: una porzione standard di 30 g copre oltre il 40% del fabbisogno giornaliero di fibre di un adulto medio. Oltre ai macronutrienti come acidi grassi, fibre e proteine, i semi di lino sono una preziosa fonte di micronutrienti come calcio, potassio, magnesio, ferro e vitamina B.

Semi di Canapa

La farina di Canapa contiene tutti gli 8 amminoacidi essenziali, inclusi metionina e cisteina che normalmente sono scarsamente rappresentati in altre proteine di origine vegetale. Il 65% delle proteine della canapa è rappresentato dalla edestina, una proteina che si digerisce facilmente, mentre sono completamente assenti la gliadina e la glutenina, ovvero il glutine. Per questo motivo la farina di canapa è adatta alle persone affetta da celiachia e inoltre è utile per rinforzare il sistema immunitario, quello nervoso e il sistema ormonale. Le fibre sono molto abbondanti e la rendono un alimento ideale per la lotta o la prevenzione alla stitichezza. I sali minerali presenti in modo significante sono: potassio, magnesio, ferro e zinco, mentre per quanto riguarda le vitamine sono presenti prevalentemente i tocoferoli, vitamina E. La farina di semi di Canapa è un alimento ricco di omega 3 e omega 6, acidi grassi importanti per il nostro organismo per le loro proprietà antiossidanti, utile inoltre per la prevenzione dei disturbi cardiovascolari. Insomma una vera botta di salute per il nostro benessere.

Semi di Girasole

I semi di girasole sono raccolti dal girasole comuneuna pianta annuale della famiglia delle Astaraceae. Ricchi di vitamine, ferro e magnesio, sono conosciuti anche per le loro proprietà antitumorali. Per questo sono molto indicati per il benessere. Tra i semi oleosi, sono quelli con il minor apporto calorico e sono composti infatti per circa il 45% da grassi, per il 20-28% da proteine e per circa il 23% da carboidrati. Prezioso l’elevato contenuto vitaminico: vi troviamo infatti grandi quantità di vitamine B1, B2, B6, A, D e E. Ottima fonte per l’organismo di magnesio, ferro, cobalto, manganese, zinco e rame. Tra gli acidi grassi essenziali vantano un buona presenza di acido clorogenico, acido linoleico e acido folico. In cucina sono ottimi per arricchire il pane mescolandoli nell’impasto ma anche da aggiungere a fresche insalate o ai cereali della prima colazione.