La Juventus non parte con il piede giusto in Europa, forse anche colpa di un ottimo Barcellona spinto dalle accelerazioni e dalle giocate di Messi che entra in tutte e tre i gol segnati della serata.
La squadra di Allegri tiene duro solo un tempo, prima frazione giocata con ottima caparbietà e riuscendo a creare buone occasioni, segno anche che il 4-3-2-1 messo in campo dal tecnico stava dando i frutti sperati; ma quando hai Messi contro una frazione di secondo risulta fatale.

https://www.youtube.com/watch?v=r0MUM3V7m_4

PRIMO TEMPO – Già detto, meglio la Juve nelle fasi iniziali. Ter Stegen compie una grande parata su De Sciglio, tiro fuori area velenoso, non vista dall’arbitro che non concede il calcio d’angolo.
Al 12° bella serpentina di Pjanic e destro al limite, ancora l’estremo difensore avversario attento blocca in due tempi.

Dopo i primi squilli bianconeri, i blaugrana iniziano a creare. Al 20° prima occasione, punizione di Messi rinviata dalla barriera, palla raccolta da Suarez che di prima intenzione calcia centralmente, attento Buffon a non farsi sorprendere dalla velocità della palla.

Sul finale di primo tempo, la Juve inizia il suo crollo, altro errore di De Sciglio in difesa, regalando palla con un passaggio morbido a Dembele, prodigioso il salvataggio di Alex Sandro sul tiro. Poco dopo lo stesso terzino bianconero uscirà per una botta presa poco prima.

Al 45° Messi si accende e se prima stava giocando una partita da giocatore normale, in questo momento si trasforma in fenomeno. Ottimo uno due con Suarez, rapido controllo e tiro, palla all’angolino basso da posizione defilata. Niente da fare per Buffon che rimane immobile a guardare la sfera entrare.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa è il Messi show, al 52° fa tremare la porta bianconera con tiro da fuori area che colpisce prima la base del palo e poi la schiena di Buffon ed infine oltrepassa la linea di fondo campo.
La difesa ospite non dura ancora a lungo, perchè pochi minuti più tardi, un altro lampo dell’argentino sancisce il 2-0. Rapida discesa sulla fascia del numero 10 che mette la palla in mezzo, deviazione corta di Sturaro, Rakitic rapido segna a porta vuota.

Allegri tenta di riprendere la partita con le sostituzioni, fuori Bentancur dentro Bernardeschi, ma Messi è in serata e al 69° arriva il decisivo 3-0 che chiude i giochi. L’argentino avanza indisturbato tra le linee avversarie, si accentra e incrocia alla perfezione, ancora una volta niente da fare per Buffon che non accenna alla parata.

La partita finisce sul risultato di 3-0, Dybala sul finale prova a dare qualche scossa ma i suoi tiri sono deviati dagli ottimi riflessi di Ter Stegen.

Valverde si coccola Messi che riesce a far funzionare qualunque schema, mentre Allegri maledice le tante assenze (Chiellini, Khedira, Marchisio, Cuadrado, Mandzukic), che hanno pesato forse troppo.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here