Il bacio. Oggi si celebra in tutto il mondo

«In un bacio saprai tutto quello che è stato taciuto»

0
458
Il bacio

Il bacio: dal 1990 si celebra il World Kiss Day

Ogni uomo ha in sé un mondo meraviglioso e fantasmagorico, a volte accedervi è difficile ma c’è un modo semplice, forse l’unico, che disvela i segreti di questi mondi: il bacio. Sulla guancia, sulle labbra, sulla fronte, sulla mano, non importa, il bacio è un gesto che annulla le determinazioni razionali, trasforma le dimensioni da normali in magiche e ci arricchisce con la possibilità di toccare l’anima dell’altro.

Il 6 Luglio è la Giornata internazionale del bacio, il World Kiss Day, un evento che rammenta la bellezza del bacio e le emozioni che ne derivano. La tradizione del World Kiss Day è radicata in Inghilterra e il primo anno in cui si è dato il via alla celebrazione del bacio fu il 1990. Da sempre simbolo dell’amore, impetuoso o delicato, benedetto o maledetto, rubato o regalato, il bacio è l’inevitabile accadimento nelle vite di tutti gli uomini. Nell’antichità il bacio era un segno divino e la storia dell’arte, della letteratura e della poesia è anche una storia di baci. Poeti, scrittori, pittori si sono ispirati alla dolcezza e all’enfasi del bacio per dare alla luce opere immortali:

Il bacio di Hayez

Francesco Hayez, Il bacio

Un bacio dolce e furtivo, di quelli un po’ melanconici ma voluttuosi. La fanciulla abbandonata in un abbraccio e avvolta nel mantello, l’uomo in procinto di fuggire ma con le mani sul viso dell’amata come se volesse fermare tutto il tempo del mondo in quel bacio.

Il bacio di Klimt

Gustav Klimt, Il bacio

Un bacio sulla guancia: apice della tenerezza ed emblema di un sentimento condiviso. Le labbra dell’uomo sulle labbra della donna che alla prima percezione fisica chiude gli occhi e si abbandona all’immaginazione, all’esplorazione di mondi sconosciuti che solo un bacio può permettere.

Les amants di Magritte

Qui il bacio simboleggia un amore muto, incapace di un linguaggio diverso da quello del corpo. Ma è un amore che esprime passione anche senza dialogo. È un vedere oltre, un vedere oracolare e non razionale. Lo stesso Magritte commentò il suo dipinto così: «c’è un interesse in ciò che è nascosto e ciò che il visibile non ci mostra. Questo interesse può assumere le forme di un sentimento decisamente intenso, una sorta di conflitto, direi, tra visibile nascosto e visibile apparente».

Curiosità e culture sul bacio

Se in India è vietato baciarsi prima del matrimonio, in Francia e in Italia ci si bacia in media sette volte al giorno. Sempre in Francia le tipologie di bacio sono innumerevoli, in America rai invece sono i baci sulla guancia e in Germania solo timidi accenni. L’Italia è un paese passionale ed in Sudan c’è la credenza che la bocca sia la finestra dell’anima per cui ogni bacio deve avere alle spalle una storia forte.

Anche il grande schermo, nella storia del cinema, ci ha regalato momenti indimenticabili e legati alla magia del bacio: il bacio tra Rose e Jack in Titanic, tra Molly e Sam in Ghost oppure il bacio tra Audrey Hepburne e George Peppard in Colazione da Tiffany. Il primo bacio tra due uomini al cinema invece è stato nel 1927 nel film Wings e alcuni esperti di Virgin Atlantic invece asseriscono che un bacio fotogenico debba avere una durata di 12 secondi.

Nessuno può fare a meno di un bacio. Il bacio della mamma che augura di sognare bene o quello del papà che prima di infilarsi in macchina per andare a lavoro saluta i suoi piccoli che dormono con un bacio sulla fronte. I primi baci tra gli innamorati e quelli passionali ed istintivi. Il bacio tra due amici, i baciamano, i baci per chiedere scusa o per dimostrare gioia e gratitudine. Il bacio è un viaggio nell’anima e un ricordo sulla pelle.

Leggi anche: https://www.periodicodaily.com/bacio-benzina-dellamore-aiuta-a-trovare-quello-vero-e-a-tenerlo-stretto/

https://www.periodicodaily.com/sesso-bacio-serve-a-scegliere-bene-partner-e-a-unire-coppia/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here