La vita, un qualcosa di quasi inspiegabile. Un ‘fenomeno’ così complesso che solo madre natura poteva concepire.

Questa giornata viene così definita: “L’occasione per ribadire, con partecipata convinzione, l’impegno di coerenza per tutelare i valori della vita in tutte le sue forme.”.

Ma ci si è mai chiesti che cosa è la vita?

Scienza e religione si incontrano e scontrano continuamente su questo tema. Partendo da alcuni biologi come Ernst Mayr (biologo e genetista) che definì così l’esistenza: “Il definire la natura dell’entità chiamata vita è stato uno dei maggiori obiettivi della biologia. La questione è che vita suggerisce qualcosa come una sostanza o forza, e per secoli filosofi e biologi hanno provato ad identificare questa sostanza o forza vitale senza alcun risultato. In realtà, il termine vita, è puramente la reificazione del processo vitale. Non esiste come realtà indipendente.”

Una definizione alquanto probabile e a tratti convincente ma un altro biologo, Hans Driesch (biologo e filosofo), sostenne che l’esistenza non può essere spiegata con strumenti delle scienze meccaniche (vedasi la fisica) anzi:” La vita è qualcosa di diverso, e la biologia è una scienza indipendente.”

Anche la religione ha sempre dato la spiegazione al termine ovvero, niente e nessuno deve interferire con essa, nessuno può scegliere chi far vivere o morire, il rispetto delle persone e delle sue scelte. Ed è da qui che si sono scatenati i vari dibattiti sull’aborto e la morte assistita, argomenti delicati che, ancora oggi, creano tensioni.

Ma la religione, in questo caso abbraccia molti credo, ha introdotto il senso dell’esistenza dopo la morte. Il corpo muore ma l’anima no, si continua a vivere in un’altra dimensione ed in un’altra forma. Il corpo non è che un involucro fatto di cellule, l’anima è purezza e continuerà a vivere.

Ma a dirla tutta quando si parla di vita subito viene in mente la nascita di un bambino o di un cucciolo, si parla di piante, di animali, dell’acqua, della terra e del fuoco ed infine tutto ciò che ci rende vivi.

Il miglior modo per rendere omaggio a questa giornata, e non solo oggi, è vivere ogni momento, ogni istante come se non ci fosse un domani.

Alcuni vollero divenire famosi e rinomati ritenendo così di procurarsi sicurezza nei riguardi degli altri uomini. Ammesso che in tal modo la loro vita sia diventata veramente sicura, essi hanno acquistato un bene secondo natura; ma se la loro vita non lo è divenuta, non hanno raggiunto quel bene secondo natura sotto il cui impulso hanno agito fin dall’inizio.” Epicuro

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=2E2-T3Qzyj0″ width=”480″ height=”500″ autoplay=”yes”]https://www.youtube.com/watch?v=Mx0xCI1jaUM[/su_youtube]

Commenti