ÌDRIKA: la performance per gli acquerelli di Fabrizio Sartori

Alle 21 è in programma la performance video con Sonorizzazione di Giulia Anania sulle opere di Fabrizio Sartori

0
81
ÌDRIKA
Uno degli acquerelli di Fabrizio Sartori

Martedì 28 giugno ELEMENTI Bottega di Design inaugura la collaborazione con un artista d’eccezione, Fabrizio Sartori. Ospiterà infatti un suo personale Project Wall allo showroom nello storico quartiere Prati a Roma, in via Pompeo Magno 90. La serie di acquerelli su cui verterà principalmente l’esposizione nasce in un viaggio in alcune isole della Sicilia nel 2022. Sarà presentato anche il video ÌDRIKA.


FLORALIA: la mostra della rinascita naturale


Come nasce la performance di Giulia Anania ÌDRIKA?

 Alle 21 i lavori si animeranno dentro e fuori gli spazi di ELEMENTI Bottega di Design col video di ÌDRIKA. Il filmato nasce da un incontro tra le immagini e la musica con una sonorizzazione della musicista e poetessa Giulia Anania. Un progetto che si sviluppa nuotando a occhi aperti tra le opere dell’artista. Un momento di stupore sensoriale per il pubblico dell’evento. “L’opera d’arte non si palesa in modo diretto, ma si lascia percepire attraverso la lettura delle tracce di alcuni dei suoi infiniti dettagli”. Le creazioni resteranno in esposizione nello showroom anche dopo l’evento, nel Project Wall realizzato dall’artista. Sarà possibile vederle e acquistarle tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 20.

Fabrizio Sartori tecnica bistro

L’idea non era di rappresentare qualcosa in particolare, ma simulare degli incontri tra i colori primari. L’artista è partito dal presupposto di non riuscire mai a creare ciò che nella tecnica tradizionale dell’acquerello è chiamato bistro. Si tratta di una sorta di “finta” tinta che si utilizza per realizzare le ombre e nasce dall’unione di giallo, rosso e blu. È in qualche modo la tonalità delle ombre, può tendere a qualsiasi altra, senza prenderne mai la gradazione piena. Il talento parla dei lavori. “Gli acquerelli raccontano dunque un mio momento senza ombre, un momento liquido e spensierato, leggero e luminoso. L’acqua porta con sé i valori di trasparenza e fluidità che facilitano l’incontro e lo scambio”. Baci, opere di Sartori realizzate in digitale, di estrema bellezza e intimità, saranno esposte alla mostra e che rappresentano, appunto, uno scambio di sentimenti, fluidi. Il bacio è un incontro, un momento di contatto.

Immagine da cartella stampa.