Identità Golose la forza della libertà

0
445
Identità Golose 2016

Si è svolta dal 6 all’8 marzo l’edizione n.12 di Identità Golose, congresso di cucina e pasticceria d’autore  voluto da Paolo Marchi, il tema della dodicesima edizione di Identità Golose 2016? La forza della libertà.

Tantissimi i nomi degli Chef ospiti a Identità Golose 2016, alcuni nomi sono entrati di diritto nella quotidianità di tantissimi italiani, nomi come Massimo Bottura, Carlo Cracco, Niko Romito ma solo per citarne alcuni perché di fatto il parterre presente è stato di tutto rispetto. Sentire dalla voce di chef stellati le loro esperienze e di come si siano trovati a pensare e di conseguenza realizzare piatti fuori dagli schemi è stato emozionante.  Perché di fatto, Identità Golose ci porta a lezione dai migliori chef stellati, scoprendo alcuni dei loro segreti.identità golose 2016

Appuntamenti con i maestri dei lievitati e con i  maestri talentuosi della pasticceria e poi ancora identità di mare e identità gelato. Un evento da non perdere, sia per gli addetti ai lavori che per quanti amano il cibo e vogliono essere al corrente di tutte le news del settore. Tra i mille appuntamenti, di questa tre giorni dedicata all’alta cucina e a Chef stellati, non solo italiani, nella sala principale del MiCo (Milano Congessi in via Gattamelata) che ha ospitato l’evento, domenica giorno d’apertura di Identità Golose  lo chef Davide Scabin ha parlato di etica e tra il resto si è espresso in modo negativo contro l’orto dello chef  con un apertura d’intervento al fulmicotone:  “La forza della libertà vuol dire affrontare la propria storia, per non surfare la moda”.

Tanti, tantissimi gli Chef presenti nell’edizione 2016 di Identità Golose, lunedi la presenza di Massimo Bottura, Carlo Cracco, Niko Romito per citarvene alcuni  e poi Identità Caffè, Identità di Pane, Panettone e Pizza e ancora Identità di Champagne. Martedi, terzo giorno di Identità Golose 2016, si chiude in dolcezza con l’alta pasticceria e ancora Identità di mare, Identità di Pasta, Identità di Champagne.

Un programma fitto, goloso e intenso, tutto da gustare con un tema, quello della forza della libertà che si riallaccia al desiderio di conoscenza, presente anche ad Expo 2015. Tre giorni ricchissimi di incontri, conferenze e show cooking ma non solo.. che dire, aspetto con piacere l’edizione del 2017!

Rosy  on Twitter @rosybalzani

Commenti