Ice hotel: alberghi di ghiaccio per vacanze alternative

0
505

Se non temete il freddo (o non troppo) e volete fare una vacanza alternativa, un ice hotel potrebbe fare al caso vostro.

Cos’è un ice hotel?

Come il nome stesso suggerisce, un ice hotel è un albergo costruito interamente di ghiaccio e neve. Di seguito ne vedremo 6, dislocati in Svezia, Finlandia, Svizzera, Canada, Romania e Norvegia. Se amate le basse temperature, c’è solo l’imbarazzo della scelta.


Troppo caldo ecco l’elenco degli hotel freddi del pianeta


Ice Hotel Jukkasjarvi, Svezia

Se già conoscevate gli hotel di ghiaccio, forse non sapevate che il primo della storia è nato proprio in Svezia, nel 1989. L’ice hotel Jukkasjarvi è ormai un albergo di fama mondiale, e ogni primavera (naturalmente) si scioglie, per poi venire ricostruito l’inverno successivo. Le suite deluxe sono scolpite, a tema, dai maggiori artisti al mondo, e alcune offrono un’area relax riscaldata. Se invece voleste soggiornare qui fuori stagione, c’è anche un hotel “fisico”. In ogni caso, sarà un’esperienza indimenticabile.

Lapland Hotels SnowVillage, Finlandia

Nella Lapponia finlandese, con apertura a dicembre, lo SnowVillage è realizzato con 20 milioni di kg di neve e 350.000 kg di ghiaccio. L’interno offre un bar, un ristorante e una cappella, tutto rigorosamente di ghiaccio. E le camere, ovviamente: le suite più grandi ospitano fino a 5 persone, ognuna decorata con sculture di ghiaccio.

Hotel de Glace, Canada

L’Hotel de Glace si trova nella regione canadese del Québec, ed ha aperto nel 2001. La stagione apre a gennaio e chiude a marzo, e ogni anno il tema predominante cambia. Nelle suite fanno bella mostra di loro sculture di ghiaccio e neve, un’illuminazione invernale e un letto di ghiaccio con tanto di coperte invernali. All’arrivo in hotel, ai clienti viene offerto un cocktail di benvenuto, per poi accedere all’area nordica con terme. Ricordiamo che la temperatura interna dell’ice hotel va dai 3 ai 5 gradi: meglio coprirsi, quindi.

Iglu-Dorf, Svizzera

Il punto forte di questo albergo, attività a parte, sono le stanze. Tre sono i livelli delle camere, con decorazioni di artisti internazionali e interni con incisioni di pregio e, eventualmente, vasca idromassaggio. Oltre a questo è presente un ristorante, dove degustare vin-brulé e fonduta: gli ospiti potranno anche realizzare le loro sculture di neve.

Balea Lake Ice Hotel, Romania

Il Balea Lake Ice Hotel si trova sui Monti Fagaras, sul lago omonimo: è infatti realizzato interamente con il ghiaccio del Balea Lake nel periodo invernale. Nella stagione fredda è accessibile solo in funivia, e ogni stanza, arredi compresi, è scolpita a mano da artisti del ghiaccio. Vicino all’albergo trovano posto una chiesa e un ristorante: qui si potranno degustare ricette tradizionali della Transilvania. A capo della cucina Andra Andriuc, vincitrice dell’European Young Chef Award nel 2018.

Sorrisniva Igloo Hotel, Norvegia

Questo albergo è il più settentrionale d’Europa, e viene ricostruito ogni anno da artisti locali in appena 5 settimane. Ogni stagione viene realizzato con un nuovo tema e un nuovo stile, con le sue 30 camere a disposizione. L’ideale per un soggiorno tranquillo e fuori dal mondo, se sopportate bene il freddo.