I segni: che potresti avere per un esaurimento emotivo e cosa fare?

0
209

Sappiamo tutti cosa si prova fin troppo bene per la fatica fisica, ma lo sapevi che ci sono segni, che puoi capire se ti senti esausto emotivamente? L’esaurimento emotivo, chiamato anche Sindrome da burnout, è un fenomeno che si è intrecciato dentro e fuori i titoli dei giornali, i post sui social media ed è apparso su TikTok negli ultimi anni, poiché le discussioni su ciò che rende un sano equilibrio tra lavoro e vita privata sono diventate la norma.

Che segni dà l’esaurimento emotivo?

Poiché può avere un impatto enorme sul tuo corpo e sul tuo benessere, l’esaurimento emotivo può assumere molte forme e forme diverse. E’ importante ricordare che i problemi emotivi sembrano molto diversi da individuo a individuo. Ciò che è emotivamente estenuante per una persona, potrebbe non sembrare un grosso problema per un’altra persona. Quindi, è importante dare a noi stessi e agli altri una pausa e salvare ogni giudizio.

Stiamo tutti migliorando molto

Nel dare priorità alla nostra salute mentale sul lavoro, nelle nostre relazioni e con i nostri familiari, ma spesso l’esaurimento emotivo scivola sotto il radar fino a quando non ha già provocato il caos. Secondo un post di Instagram pubblicato dalla psicologa Dr Lalita, l’esaurimento emotivo può assomigliare a:

  • Tutto ciò che fai ti senti costretto
  • Isolarti allontanando le persone
  • Sentendosi insoddisfatto
  • Difficoltà a concentrarsi o prestare attenzione
  • Sentirsi irritati
  • Mancanza di motivazione o scopo
  • Piangere inaspettatamente
  • Sentirsi sopraffatti o ansiosi
  • Essere impaziente con gli altri e privo di compassione
  • Quindi, come viene causato l’esaurimento emotivo?

Chiunque può soffrire di esaurimento emotivo per una serie di segni

Ma secondo la società di servizi di consulenza Better Help , ci sono alcuni tipi di persone che potrebbero essere più a rischio di esaurimento emotivo. Dicono che i professionisti in un ambiente ad alto stress, i grandi risultati, le persone che trascurano se stesse e hanno strategie di coping malsane e le persone sole sono più vulnerabili a questo tipo di burnout.

Nello stesso post, la dottoressa Lalita

Mette l’esaurimento emotivo in questo modo: “immagina di mettere una bottiglia sotto un rubinetto e aprirla… alla fine la bottiglia traboccherà a meno che non la svuoti per fare spazio all’acqua”. Questa analogia può essere applicata al nostro cervello. Prima di riempirci dei problemi, delle responsabilità e delle emozioni degli altri, dobbiamo ricostituire noi stessi.

In parole povere, l’esaurimento emotivo dà segni quando stiamo vivendo uno stress costante

Questo può accadere a casa, quando le persone stanno attraversando rotture, discussioni frequenti con un partner o problemi in corso con coinquilini. Oppure, possiamo sperimentare lo stress sul posto di lavoro da semplici fattori di stress come avere troppo lavoro sul nostro piatto o essere confusi sulle nostre responsabilità lavorative, a problemi più seri come essere vittime di bullismo o molestie sul posto di lavoro. Quando subiamo uno stress prolungato senza intervenire, è facile vedere come finiamo per essere infelici, stanchi e demotivati.

Cosa posso fare se mi sento emotivamente esausto?

La dottoressa Sandy Walker, terapeuta, esperta di salute mentale e direttrice di Sanity Co , afferma che l’esaurimento emotivo significa che le persone attingono troppo da te. “Non hai tempo per ricostruire la tua resilienza tra il dare alle persone il tuo tempo e la tua energia”. Sia che il lavoro sia così esaurito che ti senti sempre sopraffatto o che stai lottando con la tua relazione il più delle volte, questo tipo specifico di stress continuo significa che stai dando via troppo di te stesso. “È anche comune provare esaurimento emotivo se stai sostenendo qualcuno in difficoltà. E se hai subito un trauma nella tua prima infanzia e hai a che fare con fattori scatenanti di traumi costanti, questo può portare rapidamente anche all’esaurimento emotivo”.

Qualunque sia la ragione alla base, per fortuna ci sono modi per gestirlo

“Uno dei modi migliori per gestire l’esaurimento emotivo è imparare confini davvero forti, confini personali”, afferma il dottor Walker. ” Imparare quali sono i tuoi confini e come dire di no quando vengono superati è davvero importante.”

Per risolverlo, consiglia di fare un po’ di lavoro interno e di chiedersi:

  • Di cosa ho bisogno?
  • Cosa sono disposto a dare alle persone?
  • Cos’è che non posso davvero dare alle persone perché in realtà è troppo per me?
  • Quali attività mi aiutano a sentirmi rilassato e rigenerato?
  • “Una volta che hai i tuoi limiti, devi davvero rispettarli”, consiglia Walker. “Dobbiamo ricordare che siamo importanti quanto le altre persone. E se diventiamo emotivamente impoveriti, ed è probabile che finiremo per non sentirci al meglio”.

Dovresti anche parlare con gli altri su come ti senti e esporre i segni che vivi

In modo che possano capire meglio cosa oltrepassa i tuoi confini e ti fa sentire in questo modo, e dare la priorità alla tua salute fisica durante i tempi di inattività attraverso una dieta nutriente, un sonno sano e un esercizio fisico delicato. È facile per tutti noi essere coinvolti nel prenderci cura delle altre persone e sentirci preoccupati per ciò di cui potrebbero aver bisogno da noi. Dopotutto, siamo sempre alla ricerca dei posti in cui stiamo rallentando. Ma Walker ci ricorda che “il miglior regalo per gli altri è prendersi cura di se stessi spesso”. Quindi, fai le cose che ricostruiscono la tua capacità di recupero che sai funzionare. Prenditi una pausa dal lavoro quando ne hai bisogno, spegni il telefono quando hai bisogno di tempo per te stesso senza dare tutte le tue energie agli altri e impara a rifiutare le persone.