I rifugiati yemeniti non saranno deportati dagli Stati Uniti

L'Homeland Security Usa estende la protezione per gli yemeniti presenti sul proprio territorio

0
203
TPS Homeland Security Secretary

L’amministrazione Biden ha esteso i termini del proprio programma di protezione umanitaria, il Tps. Questo permetterà ai rifugiati yemeniti di rimanere sul suolo americano senza paura che di essere deportati nel proprio paese.

Quale programma ha esteso Biden?

Il Presidente ha esteso la Temporary Protected Status, in gergo, la TPS. Questa permetterà a 1700 rifugiati yemeniti, presenti negli Usa, di mantenere il proprio status di fino al 3 marzo 2023. Inoltre, il dipartimento di sicurezza nazionale estende la propria protezione. Consentendo ad ulteriori 480 persone originarie dello Yemen di fare domanda.

Cos’è il Tps?

Il TPS (Temporary Protected Status), istituito dal Congresso statunitense attraverso la Legge sull’Immigrazione del 1990, è un programma di immigrazione che mira a proteggere gli stranieri che si trovano nel territorio americano. Impedendo loro di essere rimandati al loro paese d’origine se questo è considerato non sicuro. Il Segretario del Dipartimento di Sicurezza degli Stati Uniti (DHS, Department for Homeland Security) ha il potere di designare un paese straniero al programma TPS. Ciò avviene dopo che le cause che giustificano la decisione sono rigorosamente valutate e analizzate.


Yemen: allarme educazione


Perché si estende la Tps per lo Yemen?

Il segretario della sicurezza nazionale, Alejandro Mayorkas, ha detto, nella sua dichiarazione stampa di ieri sul dipartimento di Homeland security, che: “lo Yemen continua a sperimentare un peggioramento delle proprie condizioni umanitarie ed economiche. Ciò impedisce agli individui un sicuro ritorno nelle loro case”. Il conflitto, in corso, ha generato delle condizioni straordinarie, tra cui:

  • la mancanza di accesso a cibo, acqua e assistenza sanitaria;
  • la distruzione su larga scala delle infrastrutture dello Yemen;
  • la migrazione significativa della popolazione;
  • l’epidemia di colera, in corso dal 2016;
  • il peggioramento della situazione economica e umanitaria dovuto alla pandemia mondiale.

Come funziona il Temporary Protected Status in USA?

Negli USA per avere diritto al TPS, si deve:

  • essere un cittadino di un paese designato per TPS, o una persona senza nazionalità che ha risieduto per ultimo abitualmente nel paese designato;
  • presentarsi durante il periodo di registrazione iniziale aperta o di ri-registrazione. Oppure soddisfare i requisiti per il deposito iniziale tardivo durante qualsiasi estensione della designazione TPS per il proprio paese;
  • essere stato fisicamente e continuamente presente negli Stati Uniti dalla data effettiva della data di designazione più recente per il proprio paese;
  • e aver risieduto ininterrottamente negli USA dalla data specificata per il proprio paese. La legge permette un’eccezione ai requisiti di presenza fisica continua e di residenza continua per le partenze brevi, casuali e innocenti dagli Stati Uniti.

Le torture degli Huthi in Yemen


L’allargamento del Tps per lo Yemen

La ri-designazione del Tps per lo Yemen permetterà di presentare domanda, appunto, a 480 cittadini yemeniti. Oppure, come dichiarato nelle linee guida, ad individui senza nazionalità, ma che hanno risieduto per l’ultima volta abitualmente nello Yemen. Questi potranno dimostrare fino al 3 settembre 2021 di essere residenti, in maniera continuativa, sul territorio americano a partire dal 5 luglio 2021. Una volta presentata domanda sarà il dipartimento di sicurezza a valutare l’idoneità per lo status di protezione.

La guerra in Yemen

Il conflitto armato in Yemen prosegue dal 2014. La situazione nel paese è allarmante da tempo. L’Onu denuncia che la guerra in Yemen ha portato alla più grande crisi umanitaria di tutti i tempi. Su una popolazione di 30 milioni di persone, secondo il Global Conflict Tracker, 24 milioni hanno bisogno di assistenza umanitaria. 100000 sono le persone morte in Yemen dal 2015 e 4 milioni gli sfollati.