I nuovi sondaggi sui partiti politici italiani: i 5S vogliono Di Maio e i partiti più piccoli avanzano

Sono arrivati i nuovi sondaggi dei partiti politici che vedono l'avanzata dei partiti più piccoli a discapito di Fdi e M5S

0
387
sondaggi partiti politici

Ci sono nuovi sondaggi dei partiti politici che mostrano aggiornate le preferenze degli elettori. I grillini vogliono ancora Di Maio, anche se la possibilità di una guida come Conte sovrasterebbe l’attuale leader. Gli unici a crescere sono i partiti più “piccoli“, tra questi: Forza Italia, Italia Viva e la Sinistra.

Sondaggi politici: chi vogliono gli elettori dei 5S?

Secondo il sondaggio Swg per La7, un elettore dei 5 stelle su 3 vorrebbe ancora Di Maio come leader. Le cose si complicherebbero se tra le possibilità comparisse anche Conte. Il Presidente del Consiglio non ha mai espresso la volontà di avere un ruolo diverso da quello attuale. In ogni caso però, Conte è la preferenza del 32% degli elettori dei 5 stelle. Subito dopo il Presidente del Consiglio troviamo Di Maio con il 29% delle preferenze. Di Battista si ferma invece al 16%. Un’altra variabile potrebbe essere il ritorno di Roberto Fico, voluto dal 17% degli elettori. Il dato più curioso resta quello sul fondatore del Movimento: Beppe Grillo, il quale non prende mai più di 5/6 punti.

Gli altri partiti

Per quanto riguarda gli altri partiti la Lega si ferma al 24,3%, perdendo un decimale nell’ultima settimana. Rimane stabile anche il Partito Democratico al 20,5%, mentre sia Fratelli d’Italia che Movimento 5 Stelle perdono lo 0,3% dei punti. I due partiti sono rispettivamente al 15,7% e al 15,2%. Di queste piccole perdite ne hanno beneficiato i partiti più piccoli. Tra questi, Forza Italia guadagna lo 0,2%, salendo al 6,1%. Italia Viva guadagna 4 punti in una sola settimana salendo al 3,4%. Vicino a Renzi troviamo Calenda con il neo-nato Azione che rimane al 3,2%.

Sondaggi partiti politici: sono affidabili?

I cittadini un po’ di tutto il mondo si fidano sempre meno dei sondaggi. Naturalmente può capitare che le società demoscopiche commettano degli errori. Tuttavia, questi rimangono piuttosto affidabili e sono anche l’unico strumento che abbiamo per misurare l’opinione politica delle persone e non solo prima delle elezioni. Fidarsi dei sondaggi non è sbagliato, anzi, bisogna sempre cercare le agenzie più note ed affidabili e stare attenti alle fake news.


Commenti