I mocktail senza acool per i tuoi ospiti

0
343

Alcune persone, come me, non bevono superalcolici e durante le feste è spesso una tragedia dover rifiutare dei cocktail agli incontri pre natalizi. Ecco allora una selezione di mocktail che potete preparare per le vostre feste e i vostri ospiti.

Mocktail di pompelmo, ginepro e tonica

Non sappiamo esattamente come il pompelmo abbia ottenuto il suo nome. Alcuni credono che sia stato ispirato dalla tendenza del frutto a crescere in grappoli, come l’uva, mentre altri pensano che originariamente fosse great-fruit, che la gente ha capito male come pompelmo. Quello che sappiamo è che combinando il suo succo con lo sciroppo di ginepro e l’acqua tonica si avvicina al sapore dolce ma deciso di un classico G&T. Ecco come farlo accadere, per gentile concessione di Rachael Ray.

Caldo non Toddy

Dal momento che puoi riempire un hot toddy con uno spirito a tua scelta, si presta già alla personalizzazione. Per questa ricetta “hot not toddy” di The Spruce Eats, mantieni tutti gli elementi classici – miele, limone, cannella, ecc – e sostituisci l’alcol con il tuo tipo di tè preferito. Oppure, si potrebbe semplicemente riscaldare il Dr. Pepper per un effetto simile, cosa che la gente faceva negli anni ’60. (Non promettiamo che avrà un buon sapore).

Un classico Switchel

Per il contadino del 18° secolo, lo switchel – noto anche come “pugno del fienile” – era fondamentalmente un Gatorade. In altre parole, un ricostituente dissetante pieno di zucchero e minerali. I suoi ingredienti tradizionali includono aceto di sidro di mele, zenzero, acqua e melassa, ma è possibile sostituire la melassa con il vostro dolcificante preferito: miele, sciroppo d’acero e zucchero di canna sono tutti abbastanza comuni. Scopri tutti i dettagli da Farmers’ Almanac.

Champagne “mostruoso”

Tecnicamente, tutto lo champagne è “finto champagne” a meno che non provenga dalla regione francese dello Champagne. Ma a differenza di altri spumanti, questo è privo di alcol ed è un must per qualsiasi festa ricca di toast. Tutto ciò che serve è ginger ale, succo d’ananas e succo d’uva bianca.

Il Mocktail alla pera speziata

Il cocktail leggero alla pera speziata di Maine Spirits – con una base di club soda e un po’ di zucchero di canna, cannella, rosmarino e altro – è perfetto per qualsiasi ora del giorno o della notte. Se lo fate con le pere coreane, i bevitori di alcolici al vostro raduno potrebbero fare bene a prenderne un paio: Il succo di pera coreano è noto per mitigare i postumi della sbornia. (Ma bisogna consumarlo prima di iniziare con le bevande alcoliche).

Il caffè irlandese analcolico

Dopo che il tempo inclemente costrinse un idrovolante irlandese diretto a New York a tornare a Limerick nel 1943, un cuoco di nome Joe Sheridan servì ai passeggeri esausti un nuovo intruglio calmante di sua invenzione: caffè caldo con whiskey e panna, noto anche come Irish coffee. Per dare a questa versione senza whisky un po’ di mordente, 31 Daily usò un cucchiaino di succo d’arancia e di limone.

Vin Brulè analcolico

Dal momento che mull significa semplicemente, secondo Merriam-Webster, “riscaldare, addolcire e insaporire [una bevanda] con le spezie”, questa ricetta di BBC Good Food sarebbe più appropriatamente intitolata succo di mela e melograno. La dolcezza viene dallo zucchero semolato dorato, e le spezie in questione sono anice stellato, chiodi di garofano e grani di pepe nero. Mentre stai rimuginando sulla bevanda, puoi anche rimuginare su questi miti snob sul vino.

Moscow Mule Mocktail

Nei primi anni ’40, John G. Martin della Heublein Inc. stava cercando di rendere popolare la vodka Smirnoff, appena acquisita dalla compagnia, e il proprietario del Cock ‘n’ Bull Pub di Los Angeles, John Morgan, stava cercando di rendere popolare la sua ginger beer. I due, a quanto si dice, misero insieme i loro prodotti con del succo di lime e lo chiamarono “Moscow Mule”, che Martin in seguito commercializzò ai baristi nel suo boccale di rame. (Come riporta Newsweek, l’ex barista Cock ‘n’ Bull Wes Price si è poi preso il merito di aver inventato la bevanda, quindi la storia non è senza controversie). Semplicemente omettendo l’alcol da un cocktail non sempre si ottiene un grande mocktail, ma il Moscow Mule è un’eccezione affidabile. Ecco una ricetta facile da Like Mother Like Daughter.