I migliori libri degli ultimi vent’anni, da regalarvi o regalare

0
164
I migliori libri degli ultimi vent'anni

Il ventennio 2000-2020 ha portato una rivoluzione tecnologica come mai si erano viste prima, ma anche moltissima buona letteratura. Ma quali sono i migliori libri degli ultimi vent’anni?

Tra libri e tecnologia

Il 2019 è ormai agli sgoccioli. Sono trascorsi già vent’anni dall’elettrizzante ingresso nel nuovo millennio, e sono stati anni molto particolari. Dal 2000 ad oggi, infatti, abbiamo assistito ad una serie di cambiamenti enormi e rapidissimi. Le nuove tecnologie hanno rivoluzionato totalmente la vita di ciascuno di noi, in particolare il nostro modo di trascorrere il tempo libero. Smartphone, tablet, social network assorbono la nostra attenzione, e spesso ci accorgiamo troppo tardi del numero di ore trascorso scorrendo la nostra bacheca Facebook o visionando i profili Instagram dei nostri amici. Tempo che avremmo trascorso più piacevolmente stando realmente in compagnia dei nostri amici, o magari leggendo un buon libro.

Se ancora non li conoscete, o se ne avete sentito parlare ma non avete ancora trovato il tempo per leggerli, le feste natalizie sono un’ottima occasione per regalarvi (o regalare) uno dei migliori libri degli ultimi vent’ anni.

1. L’ombra del vento, Carlos Ruiz Zafón

Pubblicato nel 2001, L’ombra del vento è il romanzo grazie al quale lo scrittore spagnolo Carlos Ruiz Zafón divenne famoso in tutto il mondo.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Un “thriller” sui libri e sul loro potere di serbare la memoria, che vede protagonista un giovane che viene a conoscenza di un’oscura storia avvenuta anni prima della sua nascita.

2. Middlesex, Jeffrey Eugenides

gli ermafroditi esistono da sempre. secondo platone, l’essere umano originario è ermafrodito. lo sapevi? in origine la persona era composta da due metà: una maschile e una femminile. poi sono state separate. per questo tutti sono sempre alla ricerca dell’altra metà. Tutti tranne noi che le abbiamo già tutt’e due.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Già conosciuto per Le vergini suicide, pubblicato nel 1993, Jeffrey Eugenides raggiunse l’apice del successo con Middlesex, che vinse il premio Pulitzer per la narrativa nel 2003.

Il romanzo racconta la storia di Calliope che, dopo essere stata allevata per tutta la vita come una ragazza, in adolescenza scopre di essere uno pseudoermafrodito, geneticamente maschio. Dovrà dunque scegliere se continuare a vivere come donna, o se abbracciare l’identità che sente appartenerle.

3. Coraline, Neil Gaiman

e mi disse che non era stato coraggioso restando lì fermo a farsi pungere. non era stato coraggioso perché non aveva avuto paura: quella era l’unica cosa che potesse fare. Ma quando era tornato a riprendersi gli occhiali, sapendo che lì c’erano le vespe, aveva veramente paura. Quello era stato vero coraggio. Perché, quando hai paura di qualcosa, ma la fai comunque, quello è coraggio.

Un horror per ragazzi che, grazie anche alle raffinate illustrazioni di Dave McKean, si rivela inquietante anche per gli adulti.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Vincitore del premio Hugo e del premio Nebula per il miglior romanzo breve, il libro parla di una ragazzina, Coraline, che si trasferisce con la famiglia in una nuova casa. Ben presto, Coraline scopre una porta misteriosa che, se attraversata, conduce in una casa del tutto simile alla sua, ma popolata da copie tragiche e maligne dei propri genitori e dei vicini.

Nel 2009, dal romanzo è stato tratto un film in stop-motion intitolato Coraline e la porta magica.

4. Kafka sulla spiaggia, Haruki Murakami

Negli ultimi anni, lo scrittore giapponese Haruki Murakami ha ottenuto una certa fama in Italia, tanto che ormai qualsiasi appassionato di letteratura ha letto almeno uno dei suoi libri.

Kafka sulla spiaggia è un romanzo impregnato di realismo magico, che vede l’intrecciarsi di due vite solo apparentemente distanti tra loro: quella di un giovanotto di 15 anni, in fuga da un’ inquietante profezia, e quella di un anziano.

5. Amabili resti, Alice Sebold

questi erano gli amabili resti cresciuti intorno alla mia assenza. i legami, a volte esili, a volte stretti a caro prezzo, ma spesso meravigliosi, nati dopo che me n’ero andata. e cominciai a vedere le cose in un modo che mi lasciava concepire il mondo senza di me.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Vincitore del premio Bram Stoker al romanzo d’esordio nel 2003, questo struggente romanzo racconta di Susan, un’adolescente stuprata e brutalmente assassinata da un vicino di casa. È Susan stessa la voce narrante della storia: dal suo angolo di Cielo, la ragazzina ci racconta di come, giorno per giorno, ella segua la vita della sua famiglia, del ragazzo di cui era innamorata, delle amiche. Ma, soprattutto, Susan non perde di vista il proprio assassino, decisa a collaborare alla sua cattura.

Nel 2009, da questo libro è stato tratto film, con protagonista una giovanissima Saoirse Ronan.

6. Blankets, Craig Thompson

Blankets è una graphic novel autobiografica, scritta e disegnata interamente da Craig Thompson nel 2003.

Non bisogna lasciarsi ingannare dal fatto che si tratti di un fumetto: l’opera conta oltre 600 pagine ed è tutt’altro che di facile lettura, a causa del linguaggio complesso e dei molteplici livelli di lettura.

7. Il cacciatore di aquiloni, Khaled Hosseini

Nel 2003, e negli anni subito successivi, lo scrittore afghano Khaled Hosseini ottenne un successo straordinario con il suo romanzo d’esordio Il cacciatore di aquiloni, una storia di amicizia, tradimento e redenzione ambientata tra Kabul e gli Stati Uniti.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Erano anni in cui si guardava al mondo arabo con paura, ma al tempo stesso con interesse per le cose terribili che vi stavano accadendo e di cui i media nazionali lasciavano giungere fino a noi solo una pallida eco. Khaled Hosseini ci permetteva di gettare uno sguardo privilegiato sull’orrore.

Nel 2007, lo scrittore replicò il successo con il suo secondo libro, Mille splendidi soli.

8. Le intermittenze della morte, José Saramago

quello che impressionava la morte era il fatto che le era parso di sentire in quei cinquantotto secondi di musica una trasposizione ritmica e melodica di ogni qualsivoglia vita umana, normale o straordinaria, per la sua tragica brevità, per la sua intensità disperata, e anche per via di quell’accordo finale che era come un punto di sospensione lasciato nell’aria, nel vago, da qualche parte, come se, irrimediabilmente, fosse rimasto ancora qualcosa da dire.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

L’ennesimo capolavoro del grande scrittore portoghese José Saramago racconta di una nazione dove, da un giorno all’altro, nessuno muore più, perché la Morte ha smesso di fare il proprio lavoro.
Dopo un primo momento di euforia, le persone cominciano a rendersi conto degli enormi problemi provocati da una condizione di immortalità, tanto che alcuni decidono di abbandonare il Paese per recarsi dove è ancora possibile morire.

9. L’eleganza del riccio, Muriel Barbery

Questo romanzo francese rimase per ben 10 mesi in cima alla classifica delle vendite nel Paese d’origine, e per un periodo fu il più venduto anche in Italia.

Il romanzo narra due storie parallele, quella di Renée, una portinaia solitaria dall’insospettabile cultura, e quella di Paloma, una dodicenne intelligente e ribelle che progetta di uccidersi il giorno del suo prossimo compleanno. Le vite di entrambe verranno stravolte e cambiate dall’avvento di un terzo personaggio, che insegnerà ad entrambe qualcosa di più sulla vita.

10. Il castello nella foresta, Norman Mailer

Sebbene non sia molto conosciuto, Il castello nella foresta è indubbiamente uno dei migliori libri degli ultimi vent’anni.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Questo romanzo, canto del cigno del proprio autore, morto nello stesso anno della sua pubblicazione, è una saga familiare che narra la storia dei nonni e dei genitori di Adolf Hitler, per poi concentrarsi sull’infanzia dello spaventoso dittatore. La storia indaga la possibilità che Hitler fosse frutto di un incesto tra zio e nipote, o forse perfino tra padre e figlia. A raccontarci la storia è un personaggio interno alla vicenda, sebbene se ne tenga ai margini: un demone, inviato sulla Terra da Satana in persona per vegliare sul piccolo Adolf e indirizzarlo verso il Male. Un personaggio che, con la sua ironia ed irriverenza, ricorda i demoni sfacciati de Il maestro e Margherita.

11. Harry Potter e i Doni della Morte, J.K. Rowling

Non provare pietà per i morti, harry. prova pietà per i vivi, e soprattutto per coloro che vivono senza amore.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Nel 2007, Harry Potter e i Doni della Morte portò a conclusione una saga che aveva segnato profondamente un’intera generazione di bambini e ragazzi. Il libro era così atteso da aver venduto 20 milioni di copie nelle primissime ore successive alla sua pubblicazione. Gli appassionati della saga trascorsero la notte precedente alla sua uscita in fila davanti alle librerie, pur di essere tra i primi ad accaparrarsi una copia dell’ultimo, avvincente capitolo delle avventure del maghetto più amato della letteratura.

Nel racconto, Harry Potter affronta una volta per tutte la sua antica nemesi, con al fianco gli amici di sempre. La seconda guerra magica ha termine, tra perdite dolorose e segreti svelati.

12. Chiamami col tuo nome, André Aciman

Il tenero racconto di un adolescente che ricorda la sua avventura estiva con un giovane uomo. Un’attrazione che si trasforma presto in un sentimento di amore totalizzante come può esserlo solo in giovanissima età, in questo libro che, nel 2007, suscitò alcune polemiche a causa del suo modo disinibito di trattare il tema dell’omosessualità.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Nel 2017, il regista italiano Luca Guadagnino ne ha tratto un film, riuscendo a preservare interamente la poesia del testo.

13. La solitudine dei numeri primi, Paolo Giordano

tra i numeri primi ce ne sono alcuni ancora più speciali. i matematici li chiamano primi gemelli: sono coppie di numeri primi che se ne stanno vicini, anzi quasi vicini, perché fra di loro vi è sempre un numero pari che impedisce di toccarsi per davvero.

Alcuni dei migliori libri degli ultimi vent’anni sono romanzi d’esordio di giovani autori, e La solitudine dei numeri primi è uno di questi.

Il romanzo d’esordio di Paolo Giordano, vincitore dei premi Strega e Campiello, narra l’incontro tra due giovani, Alice e Mattia, profondamente segnati dai traumi subiti nell’infanzia.

Nel 2010, dal romanzo fu tratto un film, diretto da Saverio Costanzo.

14. 22/11/’63, Stephen King

gli umani sono programmati per guardarsi indietro. per questo il nostro collo ruota su un perno.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Uno dei migliori libri degli ultimi vent’anni non poteva che essere suo: il re dell’horror, Stephen King, non delude mai, e non l’ha fatto nemmeno negli anni 2000.

22/11/’63 racconta di un uomo che viaggia nel passato con la missione di impedire l’assassinio del presidente Kennedy. Ma qual è il prezzo che si paga per modificare il passato?

Dal libro è stata tratta una miniserie televisiva, che ha ottenuto un discreto successo.

15. L’amica geniale, Elena Ferrante

forse devo cancellare lila da me come un disegno sulla lavagna, pensai, e fu, credo, la prima volta. mi sentivo fragile, esposta a tutto, non potevo passare il mio tempo a inseguirla o a scoprire che lei mi inseguiva, e nell’un caso e nell’altro sentirmi da meno.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

La tetralogia de L’amica geniale, della misteriosa autrice Elena Ferrante, è uno dei più straordinari casi letterari italiani degli ultimi 10 anni. Ambientata a Napoli nella seconda metà del Novecento, la saga racconta la storia di due amiche, Lila e Lenù, dai destini profondamente diversi, eppure strettamente intrecciati.

Il primo capitolo della tetralogia è diventato una serie TV nel 2018.

16. Il libro del mare, Morten A. Strøksnes

abbiamo mappato il globo e non riempiamo più le macchie bianche con strani mostri o animali fantastici creati dalla nostra fantasia. ma forse dovremmo. perché la vita sul pianeta è ben lungi dalla sua completa rivelazione.

Uno dei libri migliori degli ultimi vent’anni non è un romanzo, ma un incantevole saggio norvegese, che prende spunto da una battuta di pesca allo squalo per parlare del mare e del mondo misterioso che si cela nelle sue profondità.

17. Le nostre anime di notte, Kent Haruf

-dov’è la tua mano?

-proprio qui accanto a te, dove sta sempre.

Un romanzo breve e malinconico su due anziani vedovi che decidono di tenersi compagnia trascorrendo le notti dormendo e conversando insieme. Una storia d’amore anticonvenzionale, che sfida il giudizio e lo scherno del prossimo

Nel 2017, il libro è diventato un film, con protagonisti Robert Redford e Jane Fonda.

18. Tutto quello che non ricordo, Jonas Hassen Khemir

È del 2015 questo geniale romanzo svedese dai richiami pirandelliani.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Da sempre, il giovane Samuel tende a dimenticare le cose: nomi, luoghi, avvenimenti. Proprio a causa di questa sua tendenza all’amnesia, il ragazzo è sempre alla ricerca di esperienze memorabili, nelle quali coinvolge donne ed amici. Quando Samuel muore prematuramente in un incidente che potrebbe sembrare un suicidio, un giornalista tenta di ricostruirne la figura intervistando coloro che lo conobbero in vita. Ma ciascuno darà una versione diversa degli avvenimenti e della personalità stessa del ragazzo.

19. Colorama, Cruschiform

Non è un’opera di narrativa, eppure Colorama è uno dei migliori libri degli ultimi vent’anni, e indubbiamente uno dei più belli da guardare.

Si tratta di un libri sui colori per bambini, ma incantevole anche per gli adulti. Meraviglioso da sfogliare ed interessante da leggere, per ogni tinta Colorama offre informazioni e curiosità.

20. Il mio anno di riposo e oblio, Ottessa Moshfegh

eccola, un essere umano che si tuffa nell’ignoto, ed è perfettamente sveglia.

I migliori libri degli ultimi vent'anni

Uno dei migliori libri degli ultimi vent’anni è stato pubblicato solamente l’anno scorso.

Racconta di una giovane donna, profondamente infelice nonostante i numerosi privilegi di cui gode: bellezza, intelligenza, una ricca eredità.
Dopo la morte dei genitori, incapace di fare i conti con la propria vita, la giovane, di cui non viene mai svelato il nome, decide di trascorrere un intero anno in una sorta di letargo, dal quale spera di svegliarsi rigenerata e pronta per ricominciare daccapo.
Si procura quindi una psichiatra incompetente, che le prescriva ogni sorta di farmaco per aiutarla a dormire. Ma, ben presto, la ragazza comincia a perdere il controllo della situazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here